MENU
18 Maggio 2022 12:17
18 Maggio 2022 12:17

LA PROCURA DI TARANTO CHIEDE IL GIUDIZIO PER CALUNNIA PER LATORRE PRESIDENTE DEI COMMERCIALISTI

Il Tribunale ha fissato udienza camerale dinnanzi al Gip dr.ssa Rita Romano per il prossimo 30 marzo, in cui la giudice dovrà decidere se mandare a processo Latorre questa volta per calunnia

di REDAZIONE CRONACHE

Una nuova tegola per l’Ordine dei Commercialisti di Taranto che sembra restare indifferente alle richieste di giudizio della Procura di Taranto nei confronti dei propri vertici. Il pubblico ministero dr.ssa Marzia Castiglia ha depositato richiesta di rinvio a giudizio a carico dell’attuale Presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Taranto Cosimo Damiano Latorre , questa volta per il reato di “calunnia” in danno dell’ex- dipendente che lo aveva denunciato.

Latorre si trova già a giudizio dinnanzi al Gip Maccagnano del Tribunale di Taranto insieme ai commercialisti Riccardo Scialpi  e Maria Rosaria Chiechi (entrambi ex tesorieri dell’ ordine), e Gregorio Pecoraro consigliere segretario dell’ Ordine, e di Angela Cafaro attuale consigliere tesoriere per vari reati che vanno dai maltrattamenti, alla violenza sessuale, alle lesioni personali aggravate, alla molestia in danno della dipendente e del coniuge anch’egli commercialista.

ORD-MACCAGNANO

Nell’ultima udienza dello scorso 3 dicembre dinnanzi al Gip dr. Francesco Maccagnano, è stata rigettata la richiesta avanzata dalle difese di Latorre e Scialpi, di sequestro del cellulare della parte lesa dr.ssa Gelso, che secondo il Gip “costituirebbe soltanto un mero aggravio procedimentale e non una vera garanzia . L’ex dipendente dell’ Ordine, parte lesa, verrà ascoltata in aula il prossimo 26 febbraio.

Il presidente dell’ Ordine dei Commercialisti di Taranto a sua volta aveva denunciato l’ex-dipendente Gelso , accusandola strumentalmente di aver commesso degli accessi illegittimi alla posta elettronica d’ufficio. Accuse queste che sono state archiviate dalla Procura di Lecce (competente per i reati informatici). Ma Latorre non contento dell’ennesima brutta figura giudiziaria, ha depositato opposizione all’archiviazione, accusando falsamente la Gelsopur sapendola innocente” (secondo la pm Castiglia) in quanto “non avendo mai l’ente in questione adottato un simile regolamento interno che vietasse ai dipendenti in possesso delle credenziali, di accedere all’account”.

FISSAZIONE-UDIENZA-PRELIMINARE-LA-TORRE-COSIMO-DAMIANO-1

Il Tribunale ha fissato udienza camerale dinnanzi al Gip dr.ssa Rita Romano per il prossimo 30 marzo, in cui la giudice dovrà decidere se mandare a processo Latorre, mentre nel frattempo corre voce che la Direzione Generale Affari Civili del Ministero di Giustizia (competente sugli ordini professionali territoriali ) potrebbe addirittura commissariare l’ ordine di Taranto, ente per il quale nessuno si è sinora costituito parte civile nei vari procedimenti a carico degli attuali vertici ed alcuni ex-consiglieri, per una vicenda che sicuramente ha portato non poco discredito sull’ Ordine professionale.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Per la Procura di Caltanissetta “su Borsellino c’è stato un gigantesco depistaggio”
Così i boss della 'Ndrangheta si sono presi la Capitale: "Siamo pronti a fare la guerra".
Botta e risposta in aula sulle accuse nel processo per stalking a Enrico Varriale
Taranto, 8 autisti dell'Amat a processo per ripetuti abusi sessuali su una 18enne con problemi psichici a bordo dei bus cittadini
Corona evade dai domiciari. Moric: "Corona mi è piombato in casa, urlava e cercava soldi"
Fabrizio Corona denunciato da una donna per un video intimo: indagato dalla Procura di Milano per tentata estorsione
Archivi
Eni: i conti aperti presso Gazprom Bank è stata avviata senza accettazione di modifiche unilaterali dei contratti in essere
L’Opinione del Direttore
Guerra Russia-Ucraina. Missione Azovstal conclusa, evacuati 264 soldati e 53 feriti. Zelensky: "Gli eroi ci servono vivi". Dentro la fabbrica sono rimasti dei combattenti
Guerra Russia-Ucraina. Raggiunto accordo per evacuare feriti dall'acciaieria Azovstal. La Svezia come la Finlandia, subito nella Nato
Il presidente della Federtennis, Binaghi attacca il presidente del Coni Malagò: "Voleva danneggiare gli Internazionali"

Cerca nel sito