MENU
27 Maggio 2022 14:54
27 Maggio 2022 14:54

La Procura di Roma ha iscritto nel registro degli indagati un giornalista sindacalista tarantino per averci diffamato

Adesso qualche sindacalista-giornalista di Puglia dovrà rispondere presto in Tribunale delle diffamazioni a nostro carico ed insieme all' Assostampa di Puglia dovrà anche risarcirci.

Schermata-2014-08-18-alle-14.04.30-720x603Ricordate il 9 agosto del 2014, quando pochi giorni dopo l’inizio delle nostre pubblicazioni una mano vigliacca ed anonima, chiedeva alla Magistratura, Autorità e forze dell’ ordine di chiuderci, sostenendo in perfetta “ignoranza giuridica” che il nostro quotidiano online aveva fatto un plagio di una testata, che nulla ha a che fare con lo storico quotidiano tarantino fondato nel 1947 da quattro giornalisti, fra cui il padre del nostro direttore Antonello de Gennaro ?

La Procura della repubblica di Roma, grazie alle indagini svolte dalla Polizia Postale delle Comunicazioni ha iscritto nel registro degli indagati per “diffamazione” ( art. 595 c.p.) un giornalista-sindacalista tarantino che aveva diffamato nell’agosto 2014  il nostro quotidiano online attraverso la pubblicazione di un farneticante comunicato stampa sindacale diffamatorio apparso sul sito internet dell’ Assostampa di Puglia.(vedi accanto) con qualche cialtrone arrivava persino a chiedere l’intervento della Magistratura per chiuderci , sostenendo il “plagio” reato peraltro inesistente in quanto non neanche più contemplato dal Codice,  di una testata giornalistica ( il “CdG di Puglia e Lucania” che ha cessato definitivamente  le pubblicazioni il 30 marzo 2014 dopo aver sperperato 27 milioni di euro di contributi pubblici a fondo perduto negli ultimi 10 anni, lasciando all’atto della liquidazione coatta amministrativa, procedura del diritto fallimentare un “buco”debitorio, cioè una massa fallimentare  di oltre 5 milioni di euro !

Adesso qualche sindacalista-giornalista di Puglia dovrà rispondere presto in Tribunale delle diffamazioni a nostro carico ed insieme all’ Assostampa di Puglia dovrà anche risarcirci. Basta quindi avere pazienza, cari lettori, il tempo è galantuomo, ed alla fine la giustizia  trionfa (quasi) sempre. In particolar modo quando è applicata da magistrati e giudici indipendenti, corretti ed onesti come quelli di Roma.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

"Giù le mani della Gazzetta" ? Per gestirla come vuole il nuovo "padrone" e fare carriera...|
Il 12 giugno si vota. Arriva "puntuale" la richiesta di condanna per Silvio Berlusconi
Medicina estetica: i Carabinieri controllano 793 strutture
Lo stadio di Barletta intitolato a Pietro Mennea, ennesimo spreco di denaro pubblico e conflitto d'interessi dei soliti "furbetti" di Puglia
Operazione Transilvania. Carabinieri ed Europol smantellano organizzazione criminale basata in Romania ma operante in Italia ed all'estero
Per la Procura di Caltanissetta “su Borsellino c’è stato un gigantesco depistaggio”
Archivi
Fratelli d'Italia supera il 22% dei consensi e stacca il Pd. Ecco cosa dicono i sondaggi
Il governo Draghi ha trovato la soluzione per le concessioni balneari
Guerra Russia-Ucraina. Intelligence UK: Mosca non ha pieno controllo del Donbass. Cnn: gli USA si preparano ad inviare armi più potenti all' Ucraina.
Guerra Russia-Ucraina. Zelensky: “Costretti a combattere”. Putin: “Chi prova a isolarci danneggia se stesso”
Si è spento all'età di 94 anni l'ex premier Ciriaco De Mita

Cerca nel sito