MENU
23 Maggio 2022 09:44
23 Maggio 2022 09:44

Il Gruppo ArcelorMittal invia a Gnudi la lettera d’intenti per l’ ILVA.

Formalizzato con la propria offerta scritta l’interesse della multinazionale dell’acciaio. Condizione dell' l’offerta la suddivisione in "bad" company (con i debiti e cause) ed una "new" company più libera di agire.

La ArcelorMittal  accellera le trattative  inviando a Piero Gnudi, il  commissario straordinario dell’ ILVA,  una lettera con la quale viene formalizzato ufficialmente l’interesse per la fabbrica tarantina di proprietà della famiglia Riva da parte del colosso siderurgico franco-indiano ma con sede in Lussemburgo 

 La multinazionale multinazionale dell’acciaio,  che nell’operazione di acquisto dell’ ILVA  di Taranto, si muove in cordata con il gruppo italiano Marcegaglia. Nel testo della proposta inviato a Gnudi  non viene fatta volutamente alcuna quantificazione di esborso finanziario. in pratica vogliono l’azienda a costo “zero”  . L’offerta del magnate indiano Lakshmi Mittal  illustra  come di fatto andrebbe strutturata l’operazione dal loro punto di vista. Condizione essenziale e imprescindibile  è che l’ attuale ILVA venga divisa in due società (come il Corriere del Giorno aveva già anticipato n.d.r.) : una “bad company” in cui dovrebbero restare gli attuali rischi civili e patrimoniali per ogni precedente danno ambientale; mentre nella “new company” si concentrerà l’attività industriale vera e propria. La mossa conferma l’accelerazione sulla trattativa che era nell’aria già da alcuni giorni.

Non a caso  il presidente del Consiglio Matteo Renzi aveva esposto martedì scorso ai sindacati  la necessità di salvare con la massima urgenza l’ ILVA di Taranto. Ed all’improvviso come per incanto è arrivata la lettera-proposta di ArcelorMittal e Marcegaglia al commissario governativo.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Eni: i conti aperti presso Gazprom Bank è stata avviata senza accettazione di modifiche unilaterali dei contratti in essere
Eni consegna al Tesoro un assegno da 940 milioni di utili
Acciaierie d' Italia (ex Arcelor Mittal) continua a pagare in ritardo le aziende dell’indotto dello stabilimento di Taranto
Poste Italiane fra i 25 marchi più forti al mondo
Elon Musk compra Twitter per 44 miliardi di dollari
Le liste della CdP presentate per i Cda di Fincantieri, Aspi e Ansaldo
Archivi
Milan campione d'Italia e scudetto numero 19 sul petto.
Guerra Russia-Ucraina. Zelensky: "Dateci armi pesanti e sblocchiamo il Mar Nero". Mosca ritratta sullo scambio di prigionieri
Lo stadio di Barletta intitolato a Pietro Mennea, ennesimo spreco di denaro pubblico e conflitto d'interessi dei soliti "furbetti" di Puglia
L’Opinione del Direttore
Guerra Russia-Ucraina. Zelensky: "Solo la diplomazia può porre fine alla guerra". Mosca chiude il gas alla Finlandia.

Cerca nel sito