I Carabinieri del NOE di Lecce sequestrano lo stabilimento balneare Fatamorgana

I Carabinieri del NOE di Lecce sequestrano lo stabilimento balneare Fatamorgana

CdG Nicola CandidoI Carabinieri del NOE il Nucleo Operativo Ecologico di Lecce, comandati dal Tenente Colonnello Nicola Candido ( a destra nella foto)   a seguito di un controllo delegato dalla Procura della Repubblica di Taranto, effettuato all’interno dello stabilimento balneare “Fatamorgana” a Marina di Pulsano (Taranto), di proprietà dell’ ITALCAVE spa, società dei fratelli Caramia,  ove si stavano svolgendo dei lavori di ristrutturazione, hanno sottoposto a sequestro preventivo d’urgenza, un manufatto di cemento armato del diametro di dodici metri destinato al posizionamento di ben 5 vasche idromassaggio, ritenuto “abusivo” in quanto difforme dalle opere autorizzate, e sprovvisto del necessario nullaosta della Soprintendenza dei beni archeologici e paesaggistici di Taranto.

Schermata 2016-04-16 alle 00.27.48

L’ipotesi di reato che viene contestata al rappresentante legale dell’ ITALCAVE spa, da parte del Noe, per la quale è stata informata l’ autorità giudiziaria delegante, è quella dell’abusivismo edilizio in area sottoposta a vincolo paesaggistico ed ambientale. Del sequestro è stata data comunicazione anche alle Autorità amministrative per i conseguenti provvedimenti di competenza.

 

 

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?