MENU
10 Agosto 2022 13:52
10 Agosto 2022 13:52

Gasdotto Tap. Blitz delle forze dell ordine nel Salento, per la messa in sicurezza degli ulivi

Il cantiere per la realizzazione del gasdotto Tap a Melendugno (che porterà in Italia il gas dell'Azerbaijan) è stato militarizzato

Poco prima dell’alba le forze dell’ordine che si erano concentrate a Lecce poco dopo la mezzanotte,  hanno raggiunto  località San Basilio,  San Foca e  Marina di Melendugno dove  sono attivo i presidi di manifestanti contro la costruzione dell’infrastruttura da quarantadue giorni. Numerose decine di attivisti sono stati bloccati all’ingresso del cantiere, all’interno del terreno privato che era stato trasformato in presidio. Immediato è scattato il tam tam sui social network e decine di persone sono sopraggiunte nella zona per dare ulteriore forza alla protesta.

I manifestanti, che presidiano notte e giorno da settimane  l’area (una cinquantina in tutto quelli presenti al momento del blitz) sono stati colti di sorpresa e, attraverso una cintura di uomini delle forze dell’ordine, sono stati confinati in una zona in prossimità dell’ingresso del cantiere e hanno dato vita ad una protesta fatta di slogan gridati contro le forze dell’ordine che, dopo la sentenza del TAR Lazio, hanno fatto intervenire delle ruspe per rendere accessibili delle strade, che  nei giorni scorsi erano state rette barricate per rallentare l’accesso dei mezzi Tap, sono intervenute .

Il blitz della Polizia ha consentito di dare il via alla sistemazione degli ultimi 11 ulivi, già zollati, che raccolgono le radici nel lotto A1 ricadendo nel cantiere e che rischiano altrimenti di seccare..Per questi 11 alberi è stato dato il via alle operazioni di messa in dimora in grandi vasi che vengono ora sistemati nell’area centrale del cantiere.

 

 

La Tap aveva manifestato la necessità di dover procedere all’invasamento entro il prossimo 30 aprile, poichè dopo quella data non sarebbe stato  più possibile farlo sino al prossimo novembre, così come previsto dalla legge regionale.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Bloccato l’aggressore che ha violentato due turiste francesi a Bari
Stato-mafia, depositate le motivazioni delle assoluzioni in appello
Maltrattamenti e violenza sessuale in Rsa nel Foggiano: arrestati 4 operatori socio-sanitari
Migranti, 438 migranti salvati dalla Sea Watch sbarcano a Taranto. I sindacati di polizia protestano sulle condizioni dell'hotspot
Le nomine del Comune di Taranto nelle partecipate
Lotta alla 'ndrangheta. La DIA sequestra in Italia ed all'estero beni per oltre 32 milioni di euro
Archivi
Le novità di WhatsApp: si possono cancellare i messaggi fino a due giorni dopo l'invio, uscita in incognito dai gruppi, status nascosto e blocco degli screenshot
"La Sirena delle Azzorre" in edicola il nuovo romanzo di Giovanni Valentini
Fratelli d’Italia e Crosetto ridicolizzano il TG1 e l' Usigrai sul Pnrr
Bloccato l’aggressore che ha violentato due turiste francesi a Bari
Perquisizione dell' Fbi a casa di Trump in Florida, portate via scatole di documenti.

Cerca nel sito