MENU
4 Ottobre 2022 21:50
4 Ottobre 2022 21:50

Fare Impresa sociale a Taranto. Partecipazione gratuita per 20 giovani.

Il percorso formativo del laboratorio Gli scenari globali e locali in relazione ai temi della coesione sociale indicano la necessità di ripensare ai modelli di sviluppo economico attuali. L’esigenza è cercare nuove direttrici: dalla creazione e redistribuzione della ricchezza in modo più equo, ai minori impatti ambientali e sociali del produrre, alla necessità di creare nuova occupazione.
Nuove forme di autoimprenditorialità diffusa, capaci di rispondere ai nuovi stili di vita e ai bisogni territoriali, insieme alla necessità di tutelare l’ambiente e promuovere lo sviluppo locale possono contribuire a lavorare su queste nuove direttrici per creare valore e alternative occupazionali.
Le giornate del Laboratorio mirano a far riflettere su questi aspetti che riguardano il nostro presente e futuro per cercare momenti costruttivi di confronto, individuare percorsi e pratiche per avviare azioni e progetti da realizzare.IMPARARE A INTRAPRENDERE – La nostra economia: innovazione e impresa sociale organizzato da Legambiente e dal Comitato per l’imprenditorialità sociale della Camera di commercio di Taranto e rivolto a 20 giovani dai 18 ai 35 anni che vogliano avviare progetti ed iniziative nell’ambito dell’economia civile e della sostenibilità ambientale si svolgerà dall’ 8 al 13 settembre 2014.

Le candidature vanno presentate entro il 25 agosto. La domanda di partecipazione è reperibile  scaricabile dagli allegati , sui siti di Legambiente www.legambientetaranto.it o della Camera di Commercio www.camcomtaranto.gov.it,  va inviata al seguente indirizzo email taranto.legambiente@gmail.com unitamente  alla copia di un documento di riconoscimento e al curriculum vitae in formato europeo.

L’obiettivo ricercato è quello di offrire ai giovani del territorio  l’opportunità  di dialogare con professionalità diverse nei campi dello sviluppo possibile, sulle opportunità che ci sono e su come si possano concretamente realizzare. Il percorso formativo getta le basi per un apprendimento di “esperienza”  costruito attraverso incontri, presentazioni di buone pratiche imprenditoriali, laboratori di verifica della fattibilità delle idee di impresa sociale.

Gli scenari globali e locali in relazione ai temi della coesione sociale indicano la necessità di ripensare ai modelli di sviluppo economico attuali. L’esigenza è cercare nuove direttrici: dalla creazione e redistribuzione della ricchezza in modo più equo, ai minori impatti ambientali e sociali del produrre, alla necessità di creare nuova occupazione.
Nuove forme di autoimprenditorialità diffusa, capaci di rispondere ai nuovi stili di vita e ai bisogni territoriali, insieme alla necessità di tutelare l’ambiente e promuovere lo sviluppo locale possono contribuire a lavorare su queste nuove direttrici per creare valore e alternative occupazionali.
Le giornate del Laboratorio mirano a far riflettere su questi aspetti che riguardano il nostro presente e futuro per cercare momenti costruttivi di confronto, individuare percorsi e pratiche per avviare azioni e progetti da realizzare.

Questi gli argomenti che saranno affrontati:Il Contesto e le opportunità
Di cosa parliamo quando parliamo di Economia e Impresa sociale. I luoghi dell’economia sociale. Le esperienze di coworking.
Le opportunità di lavoro e d’impresa green. Il ruolo del Terzo Settore
Il tragitto dall’idea al progetto
I passi da fare
Le organizzazioni pubbliche e private a cui rivolgersi.
Testimonianze di giovani imprenditori
Le opportunità finanziarie
Quadro generale
Microcredito e bandi
forme di fundraising e crowdfunding
I progetti della Regione Puglia per i giovani: Garanzia giovani e promozione imprese testimonianze di giovani imprenditori

Fare rete e saper usare le risorse del territorio
Costruire alleanze e filiere
Creare lavoro anche in territori difficili del Sud. Un’esperienza di Welfare community
I Fondi Comunitari 2015-2020.
Opportunità europee per l’ambiente e l’innovazione sociale e ambientale
Gli ingredienti per una buona e utile progettazione. Buone pratiche
La manifattura digitale.
Laboratorio con i makers e le stampanti 3D e conversazione nomade.
Presentazione dei risultati dell’esperienza formativa.Durata e data di svolgimento: 6 giorni, dall’8 al 13 settembre 2014
Sede di svolgimento:  Camera di commercio di Taranto – Sala A. Monfredi
Modalità di lavoro: ogni giornata di lavoro prevede due sezioni.
1) Approfondimenti: incontri con esperti, testimonianze, discussioni
2) Attività laboratoriale con facilitatori per passare dall’idea al progetto.

Orario:
dall’ 8 al 12 settembre:
– Mattina: dalle 9,00 alle 13,30
– Pomeriggio: dalle 15,00 alle 17,00
Il 13 settembre: il laboratorio si sposta in Piazza Immacolata dalle ore 9,30 alle ore 13,00 nell’ambito di Festambiente Lavoro e prevede l’incontro con gli artigiani digitali e presentazione dei risultati finali del percorso

Modalità di selezione: per curriculum e colloquio.
Requisiti:
1) essere in possesso del diploma di scuola superiore
2) età compresa tra i 18 e i 35 anni

La partecipazione è gratuita.

Per presentare la candidatura:
Entro il 25 agosto 2014 inviare via mail all’indirizzo taranto.legambiente@gmail.com
– Curriculum vitae datato e sottoscritto
– Copia di un documento di riconoscimento in corso di validità
– Domanda di candidatura con la descrizione delle motivazioni per cui si presenta la candidatura e dell’idea progettuale che si vorrebbe sviluppare.
La domanda di candidatura è scaricabile dagli allegati è reperibile sui siti di Legambiente www.legambientetaranto.it e della Camera di Commercio www.camcomtaranto.gov.it

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Il Presidente della Repubblica del Congo Denis Sassou Nguesso incontra l’Ad di Eni Claudio Descalzi
Boselli "cavaliere" nella vita e nella moda
Rivoluzione bollette: saranno mensili per 7 milioni di famiglie.
Poste Italiane conquista la doppia "A” di Morgan Stanley e debutta nell'indice dello Stoxx Global Esg Leaders
Oltre 580 mila posti di lavoro a rischio nel 2023 a causa del caro gas ed elettricità
L’Istituto per il Credito Sportivo e la Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del MIC per un concreto sostegno al settore cinematografico
Archivi
Perquisizioni delle Fiamme Gialle nelle abitazioni ed uffici della famiglia Matarrese: ipotesi di bancarotta fraudolenta
Operazione del Ros Carabinieri: 15 arresti per droga. Coinvolti anche due agenti della Polizia Penitenziaria ed un ex maresciallo dei Carabinieri
GFVip: una pagina di squallore televisivo che gioca sui sentimenti delle persone
Da oggi a Bari il "Prix Italia 2022"
Il Presidente della Repubblica del Congo Denis Sassou Nguesso incontra l’Ad di Eni Claudio Descalzi

Cerca nel sito