MENU
11 Agosto 2022 13:09
11 Agosto 2022 13:09

Esercitazione congiunta tra le unità di primo intervento antiterrorismo dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia di Stato a Roma, Bologna e Genova.

Le esercitazioni, realizzate con lo scopo di testare la capacità e velocità di reazione ad una notizia di attentato, o possibile attentato, in corso e la sinergia operativa tra le Unità di primo intervento delle due Forze di Polizia, hanno avuto esito positivo. ALL'INTERNO IL VIDEO

ROMA – All’indomani dell’attentato terroristico di Barcellona, secondo le direttive  del Ministro dell’Interno, è stata predisposta l’intensificazione dell’attività di prevenzione in sinergia operativa tra le Forze di Polizia.

In tale prospettiva, è stata pianificata una esercitazione congiunta tra le unità di primo intervento antiterrorismo della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri, contemporaneamente in tre diverse città e in scenari operativi complessi e differenziati.

Al termine dell’attività di pianificazione ed individuazione degli obbiettivi, l’esercitazione si è svolta nella scorsa notte simulando attacchi terroristici in tre diversi contesti operativi: a Roma in una stazione della metropolitana, a Bologna nel parcheggio sotterraneo della stazione ferroviaria dell’alta velocità e a Genova in una zona d’imbarco del porto.

In ciascuna città all’esercitazione hanno partecipato unità UOPI della Polizia di Stato congiuntamente a SOS o API dell’Arma dei Carabinieri, unitamente a equipaggi delle Volanti, dei Reparti Prevenzione Crimine della Polizia di Stato e Radiomobili dei Carabinieri per la “cinturazione” degli obbiettivi, per un impiego totale di oltre 150 uomini.


Le esercitazioni, realizzate con lo scopo di testare la capacità e velocità di reazione ad una notizia di attentato, o possibile attentato, in corso e la sinergia operativa tra le Unità di primo intervento delle due Forze di Polizia, hanno avuto esito positivo.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Bloccato l’aggressore che ha violentato due turiste francesi a Bari
Weekend da bollino nero su strade e autostrade: previsioni
Maltrattamenti e violenza sessuale in Rsa nel Foggiano: arrestati 4 operatori socio-sanitari
Yacht di 21 metri si schianta contro gli scogli a Porto Cervo in Costa Smeralda
Migranti, 438 migranti salvati dalla Sea Watch sbarcano a Taranto. I sindacati di polizia protestano sulle condizioni dell'hotspot
Le nomine del Comune di Taranto nelle partecipate
Archivi
Trump si rifiuta di risponde alle domande sull'inchiesta a suo carico per frode fiscale
Le novità di WhatsApp: si possono cancellare i messaggi fino a due giorni dopo l'invio, uscita in incognito dai gruppi, status nascosto e blocco degli screenshot
"La Sirena delle Azzorre" in edicola il nuovo romanzo di Giovanni Valentini
Fratelli d’Italia e Crosetto ridicolizzano il TG1 e l' Usigrai sul Pnrr
Bloccato l’aggressore che ha violentato due turiste francesi a Bari

Cerca nel sito