MENU
21 Giugno 2024 21:25
21 Giugno 2024 21:25

È il giorno della camera ardente. L’ omaggio di Roma a Maurizio Costanzo

La camera ardente, è stata allestita e resterà aperta oggi e domani nella Sala della Protomoteca – con ingresso dal Portico del Vignola , dalle 10:30 alle 18:00 e domenica dalle 10:00 alle 18:00. I funerali si svolgeranno lunedì alle 15:00 nella Chiesa degli Artisti in piazza del Popolo a Roma.

Del suo ricovero lo sapevano in pochissimi. Ovviamente la famiglia, e qualche addetto ai lavori a lui molto vicino. Però che le condizioni di Maurizio Costanzo, potessero degenerare così, non se l’aspettava nessuno. Neanche Maria De Filippi, distrutta dal dolore, che andava a trovarla nella clinica Paideia dove era ricoverato la mattina prima di cominciare a lavorare e e sera, una volta finita la sua giornata lavorativa. Con amici e colleghi, il giornalista ha avuto contatti fino a giovedì, e lui si è addormentato per sempre venerdì mattina a 84 anni.

Camilla Costanzo, Saverio Costanzo ed il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri

Questa mattina intorno alle 10 il feretro di Maurizio Costanzo, giornalista e conduttore televisivo, è arrivato in Campidoglio . Ad accoglierlo il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri e due dei figli del giornalista, il regista Saverio Costanzo e la sceneggiatrice Camilla Costanzo. La camera ardente, è stata allestita e resterà aperta oggi e domani nella Sala della Protomoteca – con ingresso dal Portico del Vignola , dalle 10:30 alle 18:00 e domenica dalle 10:00 alle 18:00. I funerali si svolgeranno lunedì alle 15:00 nella Chiesa degli Artisti in piazza del Popolo a Roma.

Francesco Rutelli con la moglie Barbara Palombelli

Tra i primi ad arrivare Francesco Rutelli con la moglie Barbara Palombelli ed Emanuela Aureli. Insieme alla bara sono stati portati all’interno quattro vasi di rose bianche. In fondo alla sala, tra le corone quella di Roma Capitale e della Regione Lazio. “Lui ha aiutato milioni di italiani a capire e esplorare la vita. Nel suo modo spiritoso, sobrio, curioso, per capire cosa c’è dietro l’angolo” ha detto Francesco  Rutelli all’uscita della camera ardente. Da stamattina sono centinaia le persone in fila per rendere l’ultimo saluto a Maurizio Costanzo, gente comune, cittadini, famiglie con bambini che desiderano rendere omaggio al noto giornalista e conduttore. Tra i volti noti arrivati, anche Gianni Ippoliti, Mara Venier, Pierluigi Diaco, in lacrime. Presenti anche Rudy Zerbi, Ermete Realacci.

Rosario Fiorello e sua moglie Susanna

Passando da un’entrata laterale è arrivato Rosario Fiorello. Lo showman in segno di omaggio si è fermato in raccoglimento ponendo le mani ai due lati del feretro e insieme alla moglie Susanna si è fermato a lungo con familiari e amici del giornalista. Ricordi e aneddoti su Costanzo in un capannello composto da Fiorello, Saverio Costanzo, Valerio Mastrandea, il regista Valentino Tocco, Vincenzo Salemme. Poco distanti Rossella Brescia e Paola Barale.

Giovanni Floris

Poco prima dell’una è arrivato Giovanni Floris. Si ferma un istante e commenta: “Maurizio era un uomo eccezionale, è un onore essergli stato amico”. Ed anche il neopresidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, ha voluto ricordarlo commentando: “Per far capire chi era Maurizio Costanzo e cosa abbia rappresentato per tanti italiani, ricordo che quando ero molto giovane ogni volta che c’era la sua trasmissione mia nonna diceva: silenzio, c’è Maurizio. Solo il nome bastava“. Anche Gianni Letta gli ha reso omaggioMaurizio Costanzo è la televisione. Prima di altri ne ha capito l’enorme importanza. E ha saputo gestirne il potere come un sovrano intelligente e illuminato”.  

Alle 13  è arrivata alla camera ardente Maria De Filippi passando anche da un ingresso laterale. Con lei, il figlio adottivo della coppia, Gabriele, in lacrime, ed insieme si sono seduti in prima fila nei posti per parenti e amici. La conduttrice, completo e occhiali neri, ha parlato a lungo con il figlio per consolarlo, osservando anche il flusso di persone che arriva a rendere l’ultimo omaggio al marito.

Il premier Giorgia Meloni e Maria De Filippi hanno salutato Maurizio Costanzo e si sono fermate per alcuni secondi davanti al feretro. La Meloni è stata accolta dal sindaco di Roma Roberto Gualtieri e da Maria De Filippi e da suo figlio Gabriele. “Ci lascia una grande eredità. Un giornalismo capace di dialogare con tutti, capace di capire che la dimensione umana era molto importante. Aveva le sue idee, ma era una persona viva che cercava di capire tutti. E gli interessava moltissimo il carattere umano delle persone. Non ce ne sono moltissimi capaci di fare quello che ha fatto lui in questi anni – ha aggiunto -. È stato anche un grandissimo scopritore di talenti, una persona alla quale piaceva cercare di capire anche cosa potesse dire chi non aveva ancora grandi responsabilità“.

“Sono legata a lui da ricordi molto antichi. – ha aggiunto la MeloniNon posso dire che sono un talento che ha scoperto ma le mie primissime partecipazioni televisive sono al Maurizio Costanzo Show . Parliamo di tantissimi anni fa. Io quando rivedo quei video, che lui puntualmente mi faceva rivedere ogni volta che mi intervistava di recente, gli dicevo: “Ti prego non farlo“. Avevo 17 anni. Maurizio Costanzo ha attraversato tanta parte della nostra storia nazionale che sapeva raccontare con il suo chiaro punto di vista sulle vicende. Perdiamo un grande giornalista”, ha concluso.Sono state le parole commosse del presidente del Consiglio Giorgia Meloni all’uscita dalla camera ardente.

Anche il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano è arrivato alla camera ardente allestita in Campidoglio per rendere omaggio a Maurizio Costanzo. “Quando è nato “Tg2 Post” ho chiamato Maurizio Costanzo per avere le sue impressioni. Era un maestro di televisione e mi ha dato dei consigli molto affettuosi e amichevoli che ho apprezzato grandemente. Credo che abbia lasciato un segno importante nel giornalismo e nella televisione italiana e anche per questo, d’intesa con Palazzo Chigi, abbiamo deciso di proclamare i funerali in forma solenne“.

“Maurizio Costanzo è stato un gigante della storia della televisione, della cultura, del giornalismo italiano. L’omaggio oggi dei romani, delle romane, degli italiani è commovente” ha dichiarato il sindaco di Roma Roberto Gualtieri prima di lasciare la Camera ardente di Costanzo allestita in Campidoglio.

“Ricordo quando Maurizio ospitò la squadra dopo la vittoria dello scudetto al Teatro Parioli. Da lì è nato un bellissimo rapporto di amicizia. Era un uomo carismatico, estremamente intelligente, ironico. Scherzavamo molto sulle vicende della Roma. Il giocatore più importante è stato sicuramente Francesco Totti“. Lo ha detto Rosella Sensi, ex presidente del club giallorosso e figlia di Franco Sensi, arrivata in Campidoglio per l’ultimo saluto a Maurizio Costanzo

Per ricordare il celebre giornalista, l’intera programmazione di Canale 5 delle prossime ore è stata modificata. Proprio per questo motivo, la prima serata di oggi, 25 febbraio, vede C’è posta per te, lo storico programma di Maria De Filippi, lasciare il posto a due programmi speciali dedicati a Maurizio Costanzo. Prima, “In ordine alfabetico” ,un programma datato 1999 co-condotto da Maurizio Costanzo ed Enrico Mentana durante il quale i due giornalisti intervistavano tre grandi del cinema italiano: Vittorio Gassman, Monica Vitti e Alberto Sordi. A seguire, “I tre tenori “con Mike Bongiorno, Raimondo Vianello e Corrado. La morte di Costanzo ha inevitabilmente modificato anche gli impegni lavorativi e la programmazione televisiva di tutte le trasmissioni condotte da Maria De Filippi, che per il momento sono state sospese e, per ora, non è possibile sapere quando la conduttrice si sentirà di nuovo pronta a tornare in studio. 

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

Articoli Correlati

Buon compleanno Corriere del Giorno
Esclusivo: “La verità, tutta la verità sulla Gazzetta”
Dietro le quinte dell'inchiesta sulle "baby escort" di Bari ed i loro clienti. L' ordinanza di custodia cautelare
Contropensiero: Palazzina Laf ed il "trionfo" per gli imbecilli
L'inchiesta della Procura di Bari sul "clan" di Lady Preferenze e "Sandrino" il marito manovratore
La "difesa" del finanziere Pasquale Striano, l’uomo dei dossier della Direzione Nazionale Antimafia | 2a puntata
Cerca
Archivi
In Italia il mare più pulito d'Europa. Ecco le regioni migliori: il primato della Puglia
Medimex 24: venerdì 21 giugno proseguono le scuole di musica e le attività professionali
Come proteggere cani e gatti dal caldo
Caritas: un italiano su dieci vive in povertà assoluta
Un cardiologo e un magistrato onorario di Taranto stupravano a Benevento le pazienti durante le visite mediche

Cerca nel sito