Due arresti per stalking dalla Polizia di Stato

Due arresti per stalking dalla Polizia di Stato

Nella mattinata di ieri gli agenti della Polizia di Stato della Questura di  Taranto hanno tratto in arresto per stalking un tarantino di anni 37 anni. Intorno alle 10,00  i poliziotti della Squadra Mobile si recavano in un appartamento sito nel centro cittadino, dove era stata segnalata al 113 una donna aggredita dal marito. Giunti sul posto gli agenti accertavano che mentre la donna era stata trasportata all’Ospedale SS. Annunziata da personale del 118 per le cure del caso, l’uomo si era allontanato a bordo del suo ciclomotore.

I poliziotti dopo aver acquisito tutti gli elementi utili volti al rintraccio del 37 enne si ponevano alla sua ricerca che dopo circa un’ora veniva rintracciato. Dai successivi accertamenti suffragati dal racconto della vittima, gli investigatori accertavano i ripetuti maltrattamenti nel corso degli anni sfociati spesso in violenze fisiche e psichiche.

La successiva perquisizione in casa della coppia permetteva anche di recuperare alcuni flaconi di sostanze anabolizzanti ed alcuni grammi di hashish detenuto per uso personale. Pertanto dopo quanto riscontrato l’uomo veniva tratto in arresto e su disposizione dell’Autorità competenti posto in regime di arresti domiciliari. La donna dopo le cure mediche è stata dimessa dall’Ospedale con una prognosi 15 giorni s.c..

CdG PS MartinaFrancaMARTINA FRANCA Un altro caso di stalking si è concluso con l’arresto per stalking di un giovane di 28 anni,  effettuato dagli Agenti del Commissariato di Martina Franca , che  già dall’aprile del 2013 si era reso autore di una serie di comportamenti vessatori e persecutori nei confronti della sua ex fidanzata tali da minare la serenità della sua vita quotidiana.

Nonostante le ripetute convocazioni da parte degli organi di Polizia ed i ripetuti ammonimenti ad astenersi da comportamenti lesivi nei confronti della sua ex fidanzata l’uomo ha continuato  nel corso degli anni imperterrito nei suoi ossessivi comportamenti con il “maniacale” scopo di convincere in tutti modi la donna a riallacciare la precedente relazione sentimentale che  di fatto era ormai giunta al termine.

Considerato la fermezza dei suoi intenti diventati con gli anni sempre più insistenti e persecutori, tali da minare anche la serenità dei familiari della donna, gli agenti nella giornata di ieri hanno proceduto al fermo del giovane che su disposizione dell’Autorità Giudiziaria  competente è stato posto agli arresti domiciliari.

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?