CoronaVirus, un’epidemia a cicli. Tregua prima dell’estate

CoronaVirus, un’epidemia a cicli. Tregua prima dell’estate

Un concetto deve essere chiaro agli italiani: non torneremo alla vita di prima anche quando il numero dei nuovi contagi sarà vicino allo zero, probabilmente attorno alla fine di maggio; dovranno restare misure di distanziamento sociali

ROMA – Plateau, epidemia a ondate, aperture e chiusure a soffietto in base all’andamento dei contagi e per singole categorie di persone, mini-zone rosse mirate. La battaglia contro il CoronaVirus sta aggiornando, di giorno in giorno il nostro vocabolario, ma la sintesi è semplice: la percentuale dell’aumento dei ricoveri per Covid-19 è scesa ben al di sotto dell’1,5 per cento, addirittura quella delle terapie intensive è all’ 1 per cento.
Ma un concetto deve essere chiaro agli italiani: non torneremo alla vita di prima anche quando il numero dei nuovi contagi sarà vicino allo zero, probabilmente attorno alla fine di maggio; dovranno restare misure di distanziamento sociali; potrebbe esserci un andamento simile a quello dell’influenza, con una tregua estiva e una nuova offensiva del contagio in autunno.
Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?