Caos nel Pd di Taranto. Mancarelli indagato per “stalking” e diffamazione vuole candidarsi alla Regione…

Caos nel Pd di Taranto. Mancarelli indagato per “stalking” e diffamazione vuole candidarsi alla Regione…

Un’ ex assessore provinciale Mancarelli a giudizio.Secondo il magistrato: “Molestava un dirigente”. Forte imbarazzo tra i democratici e sopratutto di Michele Emiliano a cui era legato

Gianpiero Mancarelli, 40 anni, ex assessore provinciale all’Ambiente aveva fatto di tutto per candidarsi alle regionali nella lista del Pd a Taranto, al posto di una donna, allenandosi con Michele Emiliano il candidato a Governatore della Regione Puglia, ma ora risulta indagato per stalking . La decisione iniziale della segreteria provinciale del Partito Democratico jonico,  prevedeva che dei sette candidati da presentare in lista,  quattro fossero gli uomini e tre le donne: gli uomini indicati sono Alfonso Manigrasso di Grottaglie, il consigliere regionale uscente Michele Mazzarano, l’assessore alla Sanità Donato Pentassuglia,  e Piero Bitetti, attuale presidente del consiglio comunale di Taranto; in forse il terzetto per le rappresentanti femminili, l’unica certezza riguarda la capolista Anna Rita Lemma, (area Civati) in rappresentanza della minoranza del partito, e dovrebbe essere candidata Marilena Surdo di Ginosa.

Michele Emiliano

nella foto, il candidato Governatore pugliese Michele Emiliano (Pd)

Mancarelli , spinto dai circoli del PD di San Marzano di San Giuseppe, Avetrana e Maruggio, ha cercato di forzare la mano chiedendo in un primo momento di candidarsi in una delle liste”civetta” in appoggio alla candidatura Emiliano, entrando a far parte del suo gruppo, pur di avere un forte appoggio, che  al momento è servito a ben poco e nulla. Adesso stava cercando di occupare l’ultimo posto disponibile nelle liste del PD ma che è riservata alle quota-rosa.

Luigi Romandini

nella foto Luigi Romandini

La decisione arriverà stasera  al termine della direzione regionale del Pd che dovrebbe dare “semaforo verde” alle sei liste, una per ogni provincia pugliese. Ma a Mancarelli è stato notificato un avviso quale indagato (er art. 415 bis) della conclusione di indagini preliminari sottoscritto dal sostituto procuratore di Taranto Filomena Di Tursi.

L’accusa a suo carico è quella di “stalking” che l’ex assessore avrebbe intrapreso sul social network Facebook contro Luigi Romandini, un dirigente dell’amministrazione provinciale il quale ad onor del vero è stato condannato ed interdetto dai pubblici uffici e quindi sospeso dall’attuale amministrazione retta da Martino Tamburrano (Foza Italia) . Il pm Tursi nella sua richiesta di rinvio a giudizio nei confronti di Mancarelli sostiene che  “offendeva la reputazione di Romandini e gli recava molestie in modo da cagionargli un grave e perdurante stato di ansia e di paura…” ritenendo di “non dover formulare richiesta di archiviazione” nei confronti dell’aspirante candidato.

Noi dobbiamo essere onesti. Premesso che non conosciamo Mancarelli, abbiamo incontrato negli ultimi 6 mesi molto spesso, quasi quotidianamente Romandini. Onestamente non lo abbiamo mai visto in stato di ansia e paura. Sarebbe interessante scoprire da chi è stato verificato questo presunto dichiarato stato di malessere

pm DiGironimo

La pm Di Gironimo, candidata con Emiliano

Il candidato governatore Michele Emiliano che fa politica pur essendo ancora magistrato ( e per questo è sotto inchiesta del CSM il Consiglio Superiore della Magistratura) dove aver recentemente preso a”a bordo” un pm della Procura della Repubblica, Desirèe Di Gironimo, avrà il coraggio e la forza nella sua veste di segretario regionale pugliese del Pd di spingere ed autorizzare la candidatura dell’ indagato  Mancarelli ? Fra poche ore lo sapremo.

Schermata 2015-05-01 alle 14.59.25

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?