MENU
30 Giugno 2022 15:10
30 Giugno 2022 15:10

Benedetta Pilato vince l’ oro mondiale nei 100 rana

La Pilato alle ultime Olimpiadi era stata protagonista in negativo. Come accade spesso nello sport, era caduta nel dimenticatoio, ma oggi la 17enne ha dimostrato oggi di essere una vera campionessa.

E’ il trionfo di Benny Pilato, 17 anni, che vince nei 100 rana dopo aver virato quarta ai 50, una meraviglia dopo l’altra. Un vero capolavoro. Un’impresa quella giovane nuotatrice tarantina nella specialità olimpica dopo il record mondiale nei 50 in questa piscina. Benny ha battuto la tedesca Anna Elendt di 5 centesimi e l’olimpionica inglese, Ruta Meylutite da 1’06″02, sotto il podio la regina di Rio Lilly King, l’americana che ha sempre stimato la diciassettenne tarantina per il coraggio con cui affronta le gare. Nella scorsa edizione, che si era tenuta nel 2019 in Corea del Sud, la Pilato era arrivata seconda nei 50 metri rana.

.

La nuotatrice tarantina, che non ha ancora compiuto 18 anni, ha disputato una finale perfetta vinta in 1’05″93. Un tempo entusiasmante. L’ha preparato riuscendo a nuotare in maniera per lei quasi innaturale. Nei primi 50 metri di vasca si è frenata, proprio lei che ha una prima vasca esplosiva ed ha il record mondiale della brevissima distanza, e questa volta è uscita alla distanza. Negli ultimi venti metri è riuscita a superare la lituana Ruta Meilutyte (terza in 1’06″02) e a lasciare dietro di sé la tedesca Anna Elendt (seconda in 1’05″98).

La Pilato alle ultime Olimpiadi era stata protagonista in negativo. Come accade spesso nello sport, era caduta nel dimenticatoio, indicata come fuoco fatuo, qualcuno l’ha ritenuta una ragazza immatura forse sopravvalutata. Valutazioni e considerazioni vergognose che Italia ben conosciamo. In realtà la 17enne ha dimostrato oggi di essere una campionessa, superando il momento difficile ed a questo campionato Mondiale in vasca ha tirato fuori una grande prova anche di maturità, dimostrando di saper gestire le proprie energie e saper portare avanti una strategia di gara. “Era la mia prima finale mondiale nei 100 rana e già ero contenta di averla raggiunta. Aver vinto è davvero sorprendente” aggiungendo “Prima della gara piangevo di gioia per Ceccon, che mi ha fatto rivivere le sensazioni provate quando ho stabilito il record mondiale e adesso eccomi qua con l’oro al collo . Sono stracontenta e soddisfatta del mio lavoro e del mio percorso. Sto crescendo anche se resto sempre la più piccola della squadra, quindi me la godo. Siamo una nazionale fortissima. Siamo uniti, vinciamo, sembra venire tutto facile».Così Benedetta Pilato, ha commentato la sua medaglia d’ oro conquistata nei 100 stile rana ai Mondiali di nuoto a Budapest.

Una medaglia oro conquistata a soli 17 anni che è la conferma di un nuovo passo in avanti nella sua maturazione atletica e personale, un passaggio importante e fondamentale per diventare la migliore ai Giochi di Parigi. Un vero spettacolo. Un favola di sport.  Il suo allenatore Vito D’Onghia con il quale la simbiosi di Benedetta è totale resta sempre a casa a soffrire e gioire . La carriera di questa figlia del Sud che conquista il mondo è sicuramente la più bella delle favole di uno sport il cui podio e sempre più colorato di azzurro.

Il sindaco di Taranto Melucci: “Benedetta è l’emblema della nostra comunità

“La comunità ionica manda un grandissimo abbraccio al suo gioiello, Benedetta Pilato. È veramente un momento particolare per la storia di Taranto, lei è l’emblema della trasformazione che la nostra comunità, a partire dai più giovani e a partire dallo sport, sta compiendo” cosi ha commentato il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci la vittoria della 17enne tarantina. “Il nostro impegno lo rinnoviamo con lei, con tutti i giovani della sua generazione per l’impiantistica sportiva della città che si sta rinnovando in vista dei Giochi del Mediterraneo. Forza Benny, auguri e complimenti!”.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Paltrinieri compie un capolavoro mondiale e conquista la medaglia oro nei 1500 sl. Pilato medaglia argento nei 50 rana
La campionessa Benny Pilato supera ogni il tabù: “Il ciclo? Dobbiamo poterne parlare”
Elezioni Taranto: squallore a cielo aperto. Immancabile la solita pletora di candidati indagati ed imputati che passano da destra a sinistra e viceversa.
La Champions League al Real Madrid. Il capolavoro di Carlo Ancellotti
Olimpiadi Milano-Cortina 2026: quasi 3 miliardi di impatto sul Pil
Trionfo della Roma, con Mourinho vince la Conference League!
Archivi
Il giornalista Rai Ranucci (Report) indagato dalla procura di Roma per minacce via chat e sms all' on. Ruggieri.
Cambio di vertice allo S.C.I.C.O. delle Fiamme Gialle
Stefano Costantini è il nuovo capo Ufficio stampa del sindaco di Roma
Draghi al G7: “Sanzioni fondamentali per spingere la Russia a negoziare. Putin al G20? Da remoto”.
Condannato a 12 anni e 8 mesi l'ex giudice di Bari De Benedictis

Cerca nel sito