MENU
30 Gennaio 2023 14:47
30 Gennaio 2023 14:47

Aumentano i tamponi (ed i casi “positivi”) in Puglia

Registrati 47 decessi così suddivisi : a Bari e provincia 16 , nella BAT e provincia 1 , a Brindisi e provincia 4 , a Foggia e provincia 18, a Lecce e provincia 3 , a Taranto e provincia 5

di REDAZIONE CRONACHE

Continuano ad aumentare  i casi “positivi” che nelle ultime 24ore sono stati 645 a fronte di 4.147 tamponi registrati che sono così suddivisi : a Bari e provincia 219 positivi , a Brindisi e provincia 30, nella BAT e provincia 18 , a Foggia e provincia 269, a Lecce e provincia 86 , a Taranto e provincia 16 . Sono 4 i casi di residenti fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota.

Sono stati registrati 47 decessi così suddivisi : a Bari e provincia 16 , nella BAT e provincia 1 , a Brindisi e provincia 4 , a Foggia e provincia 18, a Lecce e provincia 3 , a Taranto e provincia 5.

Dall’inizio dell’emergenza Covid sono stati effettuati 1.012.689 test. Su oltre 5 milioni di abitanti. Questi dati generali:

53.157 sono i casi attualmente “positivi” al Covid-19.

E’ di 87.084 il totale dei casi positivi Covid in Puglia, così suddivisi:

33.560 a Bari e provincia;

9.960 nella BAT e provincia;

6.281 a Brindisi e provincia;

19.381 a Foggia e provincia;

6.781 a Lecce e provincia;

10.536 a Taranto e provincia;

501  attribuiti a residenti fuori regione;

84  provincia di residenza non nota.

Il Consigliere regionale Renato Perrini (Fratelli d’ Italia) è molto critico sulla mala-gestione in Puglia di Emiliano e Lopalco dell’emergenza Covid19, sollecitando i tamponi nelle farmacie e dai medici di famiglia per ripartire in sicurezza dal 7 gennaio: “Nonostante la Regione Puglia sia ad oggi tra quelle con la più alta percentuale di positivi e ricoveri Covid, è ancora l’ultima per numero di tamponi effettuati, e per bocca del presidente Michele Emiliano con il tracciamento saltato. La mancanza di tracciamento impedisce di isolare gli asintomatici, e di evitare la diffusione del contagio. Nonostante questo la Regione Puglia non ha ancora provveduto all’assunzione dei tracciatori messi a disposizione dalla Protezione Civile nazionale, come rilevato da una interrogazione dell’on. Marcello Gemmato di Fratelli d’Italia. Inoltre, cosa gravissima, non ha ancora distribuito i tamponi antigenici, forniti dal commissario Domenico Arcuri, per i test da effettuare dai medici di famiglia ai loro assistiti. Migliaia di tamponi che si sarebbero potuti fare in questi mesi evitando altrettante migliaia di contagi, e che volontariamente la Regione Puglia ha deciso di tenere chiusi nel cassetto“.

“Allo stesso tempo tutte le altre Regioni italiane hanno coinvolto nel tracciamento anche le farmacie – aggiunge PerriniSia privatamente, al pari dei laboratori, che per lo screening di massa che tutte le Regioni ormai stanno facendo a tappeto, tranne la Puglia. Propongo dunque che, con l’obiettivo di riaprire le attività essenziali il 7 gennaio, a partire dalle scuole, vengano immediatamente siglati protocolli con le farmacie di modo che, da quella data, anche questi presidi integranti del Servizio Sanitario possano rendersi utili per il contenimento dell’epidemia£.

Perrini conclude chiedendo cheAllo stesso modo vengano immediatamente consegnati gli antigenici ai medici di famiglia per partire, anche se con tre mesi di ritardo, con i test gratuiti per la diagnosi presso i laboratori. Infine chiedo che la Regione Puglia organizzi screening a tappeto su tutta la popolazione, e screening costante presso tutto il mondo scolastico, come tutte le altre Regioni fanno regolarmente (e non una tantum) ad insegnanti, personale, alunni e loro familiari. Si concentrino su questo tutte le risorse di cui disponiamo. Solo aumentando il tracciamento potremo ripartire in sicurezza”.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Regione Basilicata al primo posto in Italia per numero dei progetti Pnrrr in rapporto ai Comuni
Imputati assolti, raddoppiato il fondo rimborso spese legali
Ita Airways, il Mef firma con Lufthansa la lettera di intenti
Inaugurazione anno giudiziario con Mattarella
Meloni-Nordio: semaforo verde sulla separazione delle carriere, stop uso distorto intercettazioni
Michele Corradino è il nuovo segretario generale della Giustizia Amministrativa
Archivi
Caccia alle amanti di Messina Denaro a Campobello. E la gente inizia a parlare...
Regione Basilicata al primo posto in Italia per numero dei progetti Pnrrr in rapporto ai Comuni
"Dissenso non fastidio, ma arma in più"
Elezioni Ordine avvocati a Taranto: "tutto in famiglia". Un'elezione falsata (?) dai diversi conflitti di interesse della commissione
Imputati assolti, raddoppiato il fondo rimborso spese legali

Cerca nel sito