MENU
18 Maggio 2022 10:50
18 Maggio 2022 10:50

Assegnato a Francesca Franzoso il Premio Giovanni Paisiello 2019

La consegna del premio alla consigliera regionale, cui si deve l’inserimento di un articolo nella Finanziaria della Regione Puglia per sovvenzionare con 500mila euro “interventi di messa in sicurezza, recupero e restauro di Casa Paisiello”, è avvenuta sul palco del Teatro Fusco di Taranto poco prima della messa in scena dell’opera “La finta amante”

TARANTO – È stato assegnato a Francesca Franzoso il Premio “Giovanni Paisiello Festival”, riconoscimento che dal 2007 viene conferito ad una personalità o ad una istituzione contraddistintasi nella riscoperta e valorizzazione dell’arte del compositore tarantino. La consegna del premio alla consigliera regionale, cui si deve l’inserimento di un articolo nella Finanziaria della Regione Puglia per sovvenzionare con 500mila euro “interventi di messa in sicurezza, recupero e restauro di Casa Paisiello, è avvenuta sul palco del Teatro Fusco di Taranto poco prima della messa in scena dell’opera “La finta amante” con cui venerdì sera, davanti a un pubblico delle grandi occasioni, si è chiusa la XVII edizione del Giovanni Paisiello Festival organizzato dagli Amici della Musica “Arcangelo Speranza” con la direzione artistica di Lorenzo Mattei.

Francesca Franzoso ha ricevuto il riconoscimento dal presidente dello storico sodalizio ionico, Paolo Ruta, che nei giorni scorsi aveva annunciato il contestuale impegno dell’Amministrazione Comunale a coprire con altri 300mila euro la quota mancante per l’avvio del progetto di recupero dell’immobile.

La consigliera regionale tarantina subentra nell’albo d’oro del premio alla casa discografica Bongiovanni, presente anche quest’anno per registrare “La finta amante” di Paisiello e realizzarne un cd di prossima pubblicazione. E, tra l’altro, Francesca Franzoso, non è la prima politica a ritirare il riconoscimento, in passato andato a studiosi, artisti e istituzioni quali Bruno Praticò, Dino Foresio, Pierfranco Moliterni, Roberto De Simone, Dinko Fabris, Festival della Valle d’Itria, Pietro Spada, Alessandro Lattanzi, Giovanni Di Stefano, Domenico Colaianni, Lucio Tufano e Paolo Isotta. Nel 2016 il Premio Giovanni Paisiello Festival venne consegnato al sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in qualità di presidente del Teatro San Carlo.

Successo e pubblico delle grandi occasioni per la rappresentazione dell’opera “La finta amante”. Lunghi applausi per il direttore Vsevolod Borzak e l’Orchestra da Camera del Giovanni Paisiello Festival, il soprano Fiammetta Tofoni, il tenore Daniele De Prosperi, il baritono Johnny Bombino e i tre piccoli “scugnizzi” che hanno vivacizzato la divertente messa in scena della regista e scenografa Alessandra Premoli, coadiuvata dalla costumista  Anna Missaglia.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Mattarella riceve i premiati per il David di Donatello: "La guerra insensata non può rompere i legami culturali tra i popoli europei"
“La Resistenza è un bel futuro”, l’evento regionale a Bari per celebrare il 25 Aprile
Catherine Spaak l’attrice volto elegante della tv che ha raccontato le donne è morta
Nel libro-inchiesta di Davide Vecchi la verità sul caso David Rossi, il dirigente MPS volato dalla finestra del suo ufficio
Si è spento Patrick Demarchelier , il fotografo da sempre preferito dalle dive
Oscar 2022: il trionfo di "Coda"
Archivi
Eni: i conti aperti presso Gazprom Bank è stata avviata senza accettazione di modifiche unilaterali dei contratti in essere
L’Opinione del Direttore
Guerra Russia-Ucraina. Missione Azovstal conclusa, evacuati 264 soldati e 53 feriti. Zelensky: "Gli eroi ci servono vivi". Dentro la fabbrica sono rimasti dei combattenti
Guerra Russia-Ucraina. Raggiunto accordo per evacuare feriti dall'acciaieria Azovstal. La Svezia come la Finlandia, subito nella Nato
Il presidente della Federtennis, Binaghi attacca il presidente del Coni Malagò: "Voleva danneggiare gli Internazionali"

Cerca nel sito