Appalti truccati all’ ASL Brindisi. Il Governatore Emiliano in aula dopo le minacce

Appalti truccati all’ ASL Brindisi. Il Governatore Emiliano in aula dopo le minacce

CdG emiliano aula brindisiIl presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha partecipato personalmente in Tribunale a Brindisi all’udienza del processo che riguarda presunte procedure di gara truccate alla ASL Brindisi, i cui imputati sino chiamati a  rispondere del  reato di associazione per delinquere finalizzata alla turbativa d’asta. Sono 45 gli imputati tra imprenditori, funzionari e dipendenti della Asl e l’ex dirigente dell’ufficio tecnico della stessa Azienda Sanitaria brindisina Vincenzo Corso nel processo, la cui accusa è rappresentata dal pm Giuseppe De Nozza.  “Sono qui  – ha detto Emiliano perché sono rappresentante della parte civile in un processo importantissimo che dimostra la pressione anche qualche volta violenta e minacciosa nei confronti dei funzionari onesti della Asl di Brindisi ed anche della Regione Puglia”.  In aula i saluti del presidente del Tribunale, Alfonso Pappalardo e del procuratore della Repubblica Marco Dinapoli.

Nel corso dell’ultima udienza un proiettile è stato trovato su un banco: si tratta di una cartuccia priva di polvere pirica calibro 9×21 episodio sul quale sono ancora in corso le indagini. “Il nostro avvocato difensore – ha proseguito Emiliano, che è un ex- magistrato – ha subito una grave intimidazione perché sul tavolo di questa aula nella quale io ho fatto un maxi processo alla Sacra Corona Unita è stato depositato un proiettile, nei confronti della parte civile, nel timore che svolgesse il proprio compito con troppa dedizione e precisione».

Emiliano ha preannunciato che nel limite dei suoi impegni istituzionali continuerà a seguire il corso del processo.

 

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !