Mazzarano fuori dall' Assemblea Nazionale del PD

Mazzarano fuori dall' Assemblea Nazionale del PD

Luciano De Grego­rio è subentrato a Michele Maz­zarano nell’Assemblea Nazionale del Partito democratico che si è svolta a Roma lo scorso 22 feb­braio, dopo aver vinto una battaglia, in sede di Commissione Regionale di Ga­ranzia, per vedere affermato il proprio diritto ad essere iscritto al Partito Democratico , dopo che gli attuali organi­smi provinciali lo avevano incre­dibilmente estromesso dall’ana­grafe degli iscritti. Una pesante sconfitta per la segreteria provinciale jonica

ROMA – Il consigliere regionale del PD Michele Mazzarano, attualmente sotto processo è uscito dall’ Assemblea Nazionale del PD. Nel capo di imputazione contenuto nella richiesta di rinvio a giudizio disposto dalla Procura di Taranto , era evidenziato che Michele Mazzarano “quale candidato alle elezioni amministrative regionali svoltesi nel 2015, prometteva a Pastore Emilio l’assunzione dei due propri figli” in una ditta privata, la Ecologica spa  a lui “vicina” per  ottenere in cambio l’impegno del Pastore “a dargli il proprio voto e quello dei suoi familiari nonché di procuragli il voto di altri elettori anche attraverso l’utilizzo a titolo gratuito di un locale sito in via Dante 412 che lo stesso Pastore scrive il magistrato allestiva come comitato elettorale del Mazzarano“.

L’uscita di Mazzarano dall’ Assemblea Nazionale, viene però “mascherata” dal Pd, con una nota del coor­dinamento provinciale dell’Area Zingaretti , con cui si sostiene che “tale avvicendamento tra i due esponenti dell’Area Zingaretti va nella direzione dell’apertura del partito alle esperienze vive del territorio che devono trovare uno spazio di protagonismo sempre più ampio . Il nuovo corso del Pd impresso dal segretario nazionale Nicola Zingaretti sfocerà presto in una fase congressuale, nuova nelle forme organizzative e nei contenuti tematici, improntata a recepire e rappresentare le istan­ze della cittadinanza attiva dei territori”.

Luciano Di Gregorio

Luciano De Gregorio nella sua attività politicasi sta caratterizzando per un confronto propositivo con i movimenti ambientalisti di Statte e della provincia di Taranto, che lottano contro l‘abuso del ricorso alle discariche e gli impianti in­quinanti” prosegue la nota della compo­nente del Pd.

Inoltre Luciano De Gregorio ha di recen­te vinto , fattore non indifferente, una battaglia, in sede di Commissione Regionale di Ga­ranzia, per vedere affermato il proprio diritto ad essere iscritto al Pd, dopo che gli attuali organi­smi provinciali lo avevano incre­dibilmente estromesso dall’ana­grafe degli iscritti.

L’ ingresso di De Gregorio unitamen­te all’indicazione di Massimo Moretti come componente della segreteria regionale pugliese del Pd per la provincia jonica, “rafforza il sen­so di marcia tracciato dall‘Area Zingaretti per delineare una pro­spettiva di impegno comune con quanti, all‘interno e all’esterno del Pd vogliono cimentarsi nel pro­getto di cambiamento economico e sociale del nostro territorio”.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !