Dati Istat e UCIMU confermano la crescita in corso e prefigurano ulteriore crescita degli investimenti in innovazione

Dati Istat e UCIMU confermano la crescita in corso e prefigurano ulteriore crescita degli investimenti in innovazione

Un quadro positivo che trova conferma anche nei dati di Ucimu sugli ordinativi interni delle macchine utensili che dopo aver segnato +22,2% e + 28,5% nei primi due trimestri dell’anno fa registrare  una accelerazione degli ordinativi interni al 68,2% nel periodo luglio-settembre

ROMA“I dati Istat diffusi oggi sulla produzione industriale che cresce ininterrottamente da sette mesi consecutivi e che tocca ad agosto un +5,7% rispetto allo scorso anno, indicano che l’industria manifatturiera italiana investe, produce e innova. Un quadro positivo che trova conferma anche nei dati di Ucimu sugli ordinativi interni delle macchine utensili che dopo aver segnato +22,2% e + 28,5% nei primi due trimestri dell’anno, fa registrare  una accelerazione degli ordinativi interni al 68,2% nel periodo luglio-settembre

Così il Ministro Carlo Calenda ha commentato i dati diffusi da Istat sulla produzione industriale ad agosto e quelli comunicati da Ucimu – l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione – sugli ordinativi interni nel terzo trimestre 2017.

E’ un ottimo risultato. L’andamento degli ordinativi è un segnale che conferma la crescita attualmente in corso e anticipa un trend positivo nel prossimo futuro per gli investimenti innovativi. E ‘ questo l’obiettivo che ci eravamo prefissati quando abbiamo deciso di investire sulle politiche dell’offerta utilizzando strumenti fiscali automatici e neutrali dal punto di vista della dimensione e del settore in cui operano le imprese. Quello che dobbiamo fare ora è chiaro: consolidare questi strumenti e rafforzarli attraverso delle misure specifiche di sostegno alle competenze ed alla formazione 4.0” conclude Calenda.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !