YLENJIA LUCASELLI RESTA IN FRATELLI D’ITALIA, E LA LEGA RESTA A BOCCA ASCIUTTA E CON IL CALICE IN MANO…

YLENJIA LUCASELLI RESTA IN FRATELLI D’ITALIA, E LA LEGA RESTA A BOCCA ASCIUTTA E CON IL CALICE IN MANO…

Il Corriere della Sera parlava nei giorni scorsi di un imminente addio da Fratelli d’Italia della deputata Ylenja Lucaselli 44 anni, tarantina di origine ma eletta in Emilia, che veniva data in uscita verso la Lega di Matteo Salvini. Lei chiarisce e smentisce: “Ho sentito il dovere di pormi delle domande, di riflettere. Ma ieri sera ho avuto una lunga chiacchierata con la Meloni ed apprezzo ancor più la coerenza di Giorgia che mi ha chiarito alcuni dubbi. E dunque ho deciso: resto qui in Fratelli d’Italia . E dunque posso dire con certezza che il mio posto è qui all’opposizione” .

di REDAZIONE POLITICA

Dopo il passaggio dell’europarlamentare Vincenzo Sofo, leghista “doc” che ha lasciato il Carroccio per passare nel gruppo dei Conservatori e Riformisti (l’eurogruppo di cui fa parte Fratelli d’Italia) di cui è vicepresidente Raffaele Fitto , e dell’ormai ex- leghista Gianluca Vinci, il quale prima non ha votato la fiducia a Mario Draghi, e successivamente ha annunciato la sua adesione al gruppo di FdI.

Il Corriere della Sera parlava nei giorni scorsi di un imminente addio da Fratelli d’Italia della deputata Ylenja Lucaselli 44 anni, tarantina di origine ma eletta in Emilia, che veniva data in uscita verso la Lega di Matteo Salvini.

La Lucaselli smentisce e spiega tutto: Ho sentito il dovere di pormi delle domande, di riflettere. Ma ieri sera ho avuto una lunga chiacchierata con la Meloni ed apprezzo ancor più la coerenza di Giorgia che mi ha chiarito alcuni dubbi. E dunque ho deciso: resto qui in Fratelli d’Italia . Dunque posso dire con certezza che il mio posto è qui all’opposizione” . La Melonimi ha rassicurato su un punto, e cioè che la nostra opposizione sarà propositiva e costruttiva”. – continua la Lucaselli – “Non saremo indifferenti ai problemi del Paese, specie a quelli che più mi stanno a cuore”

In Transatlantico raccontano che Giancarlo Giorgetti il numero 2 della Lega, in forte ascesa politica, spendesse belle parole per la Lucaselli e che Salvini l’avrebbe cercata in prima persona.  “Stimo Giancarlo e conosco molto bene Matteo, siamo amici anche al di fuori della politica. È un momento molto particolare per il paese: è normale porsi delle domande, confrontarsi anche con chi guida altri partiti. Per questo ho ritenuto giusto scambiare alcune osservazioni con Salvini, parlargli con franchezza. E apprezzo il coraggio con cui vuole tentare di stare al governo indirizzandone la linea politica“. dichiara la Lucaselli a IL FOGLIO.

E’ bene ricordare come pubblicava il settimanale L’ESPRESSO che tra i maggiori benefattori di Fdic’è Daniel Hager rampollo di una famiglia azionista di una potente multinazionale americana: la Southern Wine & Spirits, colosso della distribuzione del vino, da poco entrata nel mercato canadese della cannabis legalizzata”

Con sede a Miami e in Texas, la Southern Wine & Spirits, ha un fatturato di 40 milioni di dollari e distribuisce circa 60 milioni di bottiglie italiane (vino e spumante) negli Stati Uniti, con ben 16.000 marchi in catalogo, 7.000 produttori internazionali, di cui 700 italiani tra i quali Bacardi, Antinori, Frescobaldi, Banfi e tanti altri.

Hager è il marito di Ylenja Lucaselli, parlamentare di FdI eletta per la prima volta alla Camera dei Deputati, la quale non ha badato a spese per sostenere il partito: generosissima con i suoi 90 mila euro, che sommati a quelli del marito fanno 200 mila euro. “La coppia d’oro a stelle e strisce dei fratelli d’Italia” scriveva L’ ESPRESSO. Una new entry quella della Lucaselli la cui unica esperienza in politica risale alle Elezioni Regionali di Puglia nel 2010, quando si candidò con il Pd a sostegno della sinistra per l’elezione a governatore di Nichi Vendola. Ma all’epoca l’avvocato Lucaselli non ebbe grande successo. Le è andata meglio con Fratelli d’ Italia.

Intervistata sulla stampa locale tarantina la Lucaselli spiegò come è nata la sua candidatura in Fratelli d’Italia:Giorgia Meloni ritiene che io sia un valore aggiunto. Bisogna capire che la destra è proiettata nel futuro e allarga i suoi orizzonti. Oggi per essere candidati non basta più essere stati dei militanti di lungo corso. Servono anche figure che provengono dal mondo del lavoro e delle professioni, figure che costituiscono il valore aggiunto di un partito. Scandalizzarsi perché sono stata eletta in Fratelli d’Italia dopo essere stata candidata nel Pd è anacronistico“.

Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?
La nostra mail è: ilcorrieredelgiorno@gmail.com