Taranto, la prima tappa del Festival dell’ innovazione in Puglia

Taranto, la prima tappa del  Festival dell’ innovazione  in Puglia

Due appuntamenti diversi in ogni città e sei date per il festival dell’innovazione pugliese che attraverserà la regione. Prima tappa a Taranto, domani martedì 17 marzo in due locations. Dalle 9.30 alle 19.30 a piazza Maria Immacolata , dove verrà presentato il Festival dell’Innovazione, in programma dal 21 al 23 maggio a Bari. Alle 16:00 il secondo appuntamento, nel salone del Palazzo del Governo.

di Valentina Taranto

I tarantini potranno scoprire e provare di persona i progetti inediti delle imprese innovative, mentre gli startup ed i ricercatori racconteranno il proprio percorso nell’ innovazione. Nel secondo appuntamento pomeridiano, che si svolgerà alle 16, nel salone del Palazzo del Governo.  in un incontro aperto ai giovani del territorio e quanti vorrebbero sviluppare i loro business , si parlerà di Nidi e Microcredito alla presenza   del management di  Puglia Sviluppo e dell’assessore regionale  Loredana Capone che ha dichiarato  “L’innovazione è la nostra strada verso il futuro.L’innovazione, oggi, è il paradigma della crescita. Deve entrare nella cultura del nostro Paese, deve entrare nella testa di ciascuno di noi. Purtroppo l’Italia è in ritardo, per questo cresciamo poco e siamo meno competitivi rispetto a quanto, invece, potremmo”.

CdG Loredana CaponeIn Puglia, aggiunge l’assessore Capone  “stiamo provando a invertire la tendenza e a spingere il piede sull’acceleratore stimolando giovani e imprenditori ad avere coraggio: il coraggio di innovare. I risultati sinora raggiunti con le nostre iniziative a sostegno della ricerca e dell’innovazione per il sistema produttivo sono straordinari e ci convincono che l’innovazione può davvero migliorare la vita dei cittadini. Innovare per crescere, per emergere dalla crisi, per ritornare ad avere fiducia nel futuro. E’ questo il messaggio che porteremo in giro per la Puglia nelle sei tappe che anticipano il Festival dell’Innovazione. Vogliamo attraversare la regione, chilometro dopo chilometro, per costruire una relazione diretta con i territori, per ascoltare le storie di chi li abita, condividere la ‘strada’ per il futuro, le politiche che nutrono e nutriranno nei prossimi anni il nostro ecosistema dell’innovazione”.

Dai rivoluzionari droni e pali telescopici per scattare foto dal cielo ad altissima precisione alle lampade Led per l’illuminazione stradale, dal robot che disegna superfici verticali alla cyclette che rende possibile pedalare tra i paesaggi pugliesi in una sorta di realtà virtuale, saranno tante le innovazioni che animeranno le sei tappe pugliesi del “roadshow”  che  vuole costuire anche l’occasione per promuovere le tre call utili a dare spazio alle idee di ricercatori, start up e spin off.

Attraverso la “Call for Making si potranno proporre laboratori, giochi scientifici, mostre interattive ed exhibit. Con la “Call for Telling”, invece, potranno presentare la propria storia di straordinaria innovazione o candidarsi per partecipare a “A Parole tue”, il talent dei ricercatori e degli startupper, con giuria popolare. Agli imprenditori innovativi è, infine, dedicata la “Call for Exhibit”: un’occasione imperdibile per dare visibilità al proprio prodotto o servizio.

L’idea del Festival , dichiara Eva Milellè  presidente dell’ARTI, è  quella di “vedere il futuro attraverso il presente tramite quello che l’innovazione consente di fare. Per questo stiamo costruendo un Festival in cui l’interazione tra i ricercatori, le imprese, i giovani, le amministrazioni, la società sia il mezzo per comprendere lungo quali traiettorie sta nascendo il futuro e come attrezzarsi per cogliere al meglio le opportunità di sviluppo e crescita, contaminando i saperi e le idee“.

Il “roadshow” proseguirà il 19 marzo a Barletta in Piazza Aldo Moro con il truck e nella Sala rossa del Castello alle 16:00 con un secondo appuntamento sugli strumenti di finanziamento alle imprese. Subito dopo, è previsto a Bari,Brindisi, Lecce e Foggia.

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?