MENU
19 Giugno 2024 03:45
19 Giugno 2024 03:45

procuratore Maurizio de Lucia

Cronaca Giudiziaria | Cronaca Sicilia |
I fratelli Luppino lo accompagnarono in auto il 29 dicembre 2022 sotto casa dell’ex compagna, madre di sua figlia, e delle sorelle , a Castelvetrano: il boss sperava di vedere i familiari da lontano
13 Febbraio 2024
Il silenzio del padrino è diventato irreversibile come il suo coma con la figlia Lorenza al capezzale. Gli è stata sospesa l’alimentazione, il boss aveva chiesto di non subire accanimento terapeutico.
23 Settembre 2023
Davanti al gip Alfredo Montalto, che lo interrogava, il boss ha scaricato tutte le responsabilità su Giovanni Brusca, da poco a piede libero, dopo aver espiato 25 anni di detenzione in carcere. Messina Denaro ha dichiarato a verbale, che fu Brusca a dare quell’ordine ripugnante.
22 Marzo 2023
“Ci sono soggetti che non fanno indagini da anni che compaiono sui media per disquisire sulla cattura o fanno dietrologie. “E’ stata una cattura e ne faccio un vanto all’Arma dei Carabinieri fatta nella maniera più urbana e civile possibile: non si sono viste armi ma divise che hanno dato ai cittadini che erano lì, ai pazienti un segno di tranquillità.
4 Febbraio 2023
Nel provvedimento che pubblichiamo nella sua versione integrale il gip ha accolto le considerazioni del Procuratore di Palermo Maurizio de Lucia, dell’aggiunto Paolo Guido e del pm Piero Padova, viene disposto l’arresto smontando le bugie raccontate ai pm dal geometra di Campobello di Mazara, accusato non di favoreggiamento ma del più grave reato di “associazione mafiosa”. ALL’INTERNO L’ORDINANZA INTEGRALE DI ARRESTO ED IL VIDEO DELLE OPERAZIONI DEL ROS
23 Gennaio 2023
A tradire senza volerlo il boss che ancora teneva le redini di Cosa Nostra incredibilmente sono state le persone che avevano fatto di tutto per affiancarlo, proteggendolo per evitargli le manette. Gli volevano salvare la vita a tutti i costi ed hanno iniziato ad agitarsi troppo: le tre sorelle di Matteo Messina Denaro cercavano un modo di curarlo, e probabilmente è stata proprio una di loro a far sapere inconsapevolmente agli instancabili carabinieri del Ros che nel misterioso covo si stava fronteggiando l’inaspettata emergenza
17 Gennaio 2023
Il boss di Castelvetrano era latitante da 30 anni. È stato catturato dal Ros dei carabinieri in una struttura sanitaria in cui era andato per accertamenti clinici. Il presidente Meloni: “Il governo assicura che la lotta alla criminalità mafiosa proseguirà senza tregua”
16 Gennaio 2023
Blitz antimafia n Sicilia con oltre mille uomini della Guardia di Finanza e dei Carabinieri, impegnati nell’operazione. Coinvolti boss e insospettabili, anche un notaio: riuscivano a ottenere soldi per appezzamenti mai avuti. Gli indagati dell’inchiesta “Nebrodi” sono in tutto quasi duecento, per l’esattezza 194. 94 gli arresti disposti.
15 Gennaio 2020
Capristo  avrebbe legittimamente le carte in regola non solo professionalmente, ma anche “tecnicamente” per partecipare all’assegnazione della procura, in quanto a marzo 2020 finiscono i suoi primi quattro anni al vertice della procura tarantina e quindi il magistrato barese  avrebbe il diritto di poter chiedere il trasferimento in una procura più grande e sicuramente più prestigiosa.
31 Agosto 2019
I Carabinieri di Messina hanno effettuato 5 arresti smantellando un’ organizzazione criminale che in tutta Italia si introduceva fraudolentemente tra clienti e istituti di credito con il metodo “man in the middle”
9 Maggio 2018

Cerca nel sito