MENU
26 Giugno 2022 14:09
26 Giugno 2022 14:09

Procura di Catania

Features
L’editore Ciancio, che ha la quasi totalità delle azioni, ha disertato ancor una volta l’assemblea confermando il suo disimpegno dalla gestione editoriale della Gazzetta del Mezzogiorno
15 Maggio 2020
E’ incredibile leggere i dati pubblici di diffusione e verificare che la Gazzetta del Mezzogiorno a dicembre 2018 ha venduto appena 14.244  copie in una bacino di lettori (Puglia e Basilicata) di oltre 5 milioni di persone
16 Febbraio 2020
Di Guardo che dopo una lunga detenzione è in attesa di giudizio per le vicende di Taranto , ed attualmente risiede in Toscana, è stato raggiunto da un avviso di conclusione delle indagini preliminari che lo vede indagato per bancarotta fraudolenta con la recidiva e con l’aggravante di aver generato un ingente danno economico ai creditori
18 Aprile 2019
“L’obbligo di salvare la vita in mare costituisce un preciso dovere degli Stati e prevale su tutte le norme finalizzate al contrasto dell’immigrazione irregolare”. Secondo i giudici sono state violate dal ministro Salvini norme internazionali e nazionali. IL DOCUMENTO INTEGRALE DEL TRIBUNALE DEI MINISTRI DI CATANIA
25 Gennaio 2019
Il tribunale di Catania ha emesso un decreto di sequestro finalizzato alla confisca nei confronti dell’editore del quotidiano La Sicilia. Sigilli pure alle quote della Gazzetta del Mezzogiorno e a 2 tv regionali. Il Tribunale ha nominato dei commissari giudiziari per garantire la prosecuzione dell’attività del gruppo editoriale. Dopo un lunghissimo iter giudiziario, il potente editore di Catania è finito a giudizio per concorso esterno in associazione mafiosa nel 2017 processo che lo vede attualmente imputato.
24 Settembre 2018
24 arresti. In manette l’attuale reggente della ‘famiglia’ di Cosa nostra: Antonio Tomasello, di 51 anni ritenuto “legato” a Enzo Santapaola e Aldo Ercolano, cugino dell’eragastolano che porta lo stesso nome e cognome.
12 Novembre 2017

Cerca nel sito