MENU
16 Aprile 2024 06:36
16 Aprile 2024 06:36

Ministero dell’Economia

Nazionale |
200 miliardi per la liquidità delle imprese e 200 miliardi per il sostegno dell’export. 200 miliardi di prestiti con garanzie dello Stato fino al 90% per tutte le imprese, senza limiti di fatturato
6 Aprile 2020
L’azione di sostegno finanziario che consentirà la liquidità in arrivo alle imprese italiane passerà attraverso il Fondo di garanzia delle Pmi cioè quelle medio piccole che rappresentano il tessuto economico più diffuso in Italia. Su questo decreto persistono spigolature tecniche e politiche sull’entità della garanzia statale per i prestiti bancari alle aziende
5 Aprile 2020
La Gazzetta Ufficiale domani pubblicherà l’ultimo dei provvedimenti attuativi. Scattano così i 180 giorni per gli ex azionisti e obbligazionisti, che possono registrarsi sul portale e chiedere il risarcimento. Il Fir può contare su un miliardo e mezzo di euro in tre anni, ed erogherà gli indennizzi per il 30% delle somme perdute agli ex azionisti e per il 95% agli ex obbligazionisti delle banche poste in liquidazione coatta amministrativa dopo il 16 novembre 2015 e prima del 1° gennaio 2018
21 Agosto 2019
La decisione della Suprema Corte è relativa alle posizioni processuali di Carlo Beltramelli e sua moglie Carolina Neri.
13 Ottobre 2018
 Gli indagati rispondevano delle accuse di aver praticato, secondo l’accusa, tassi e interessi usurari sui finanziamenti concessi, dal 2005 al 2012, ad alcuni imprenditori del Nord Barese.  I dirigenti di Bankitalia e del ministero rispondevano, invece, del concorso morale nel reato contestato.
3 Agosto 2018
Di Maio ha fatto uscire sulle agenzie la seguente frase: “Sono orgoglioso di Martelli e Cecconi”. La linea ufficiale era: i due rinunciavano spontaneamente alla candidatura (cosa peraltro impossibile, ma è un altro discorso), e il leader li apprezzava per il nobile gesto, e oltretutto, scoperto il disguido, erano corsi a mettersi in regola. Cambiava anche la nuova posizione di Di Maio: “Vanno Cacciati”.
13 Febbraio 2018
Gli investigatori lo chiamano «sistema Romeo». Significa che l’imprenditore napoletano ha capito che la chiave che apre tutte le porte in tema di appalti pubblici è la politica. Romeo interrogato questa mattina si è avvalso della facoltà di non rispondere, Nei prossimi giorni verrà interrogato anche Michele Emiliano
6 Marzo 2017
L’ inchiesta sugli appalti della Spa del Ministero dell’Economia, vede indagati anche il ministro Luca Lotti, il generale dei carabinieri Tullio Del Sette, il comandante dell’Arma Emanuele Saltalamacchia ed il padre dell’ex premier, Tiziano Renzi. Perquisito l’ex deputato Italo Bocchino attuale direttore editoriale del quotidiano online Secolo d’ Italia. Rinviato alla settimana prossima l’interrogatorio di Michele Emiliano
1 Marzo 2017
Lo Stato con i soldi dei contributi nell’ultimo anno ha pagato dieci milioni di euro per risarcire le persone danneggiate da un errore giudiziario ad opera degli stessi magistrati i cui stipendi nel frattempo sono aumentati progressivamente. Sono trenta invece i milioni di euro pagati per gli indennizzi corrisposti alle vittime di arresti preventivi sproporzionati e ingiusti.
25 Gennaio 2017
Il Consigli dei Ministri approva il decreto: il numero delle Camere di Commercio scende da 105 a 60. Si riduce del 50% circa il diritto annuale a carico degli imprenditori
25 Agosto 2016
Il settimanale L’Espresso fa i conti in tasca al management della banca barese: il presidente Marco Jacobini ha guadagnato 700mila euro, 50mila in più del 2014. Nel frattempo la Banca Popolare di Bari ha rilevato attività, passività e rapporti di clientela della Banca Popolare delle Province Calabre (Bppc), posta in liquidazione coatta amministrativa dal Ministero dell’Economia su proposta della Banca d’Italia
4 Giugno 2016
Ecco i pretendenti che proveranno a contendersi lop stabilimento siderurgico dell’ ILVA di Taranto, il più grande d’Europa
4 Gennaio 2016
Fondo di garanzia, a vuoto le richieste delle aziende dell’indotto Ilva: l’emendamento segnalato dai gruppi PD delle commissioni Finanze e Attivita’ produttive della Camera finalizzato ad allargare le maglie dell’accesso al Fondo è stato respinto dal viceministro all’Economia, che non ha recepito le giuste istanze del sistema imprenditoriale.
16 Dicembre 2015
Incredibile ma vero. Dichiarano più reddito gli “autonomi” ed i “dipendenti” degli “imprenditori” ! Ecco Italia dei”furbetti” …
3 Aprile 2015

Cerca nel sito