MENU
3 Dicembre 2022 13:04
3 Dicembre 2022 13:04

Michele Tursi

L'editoriale |
La “Grande Monnezza” è quella variegata, variopinta, composta da un mix di giornalisti, pennivendoli e scribacchini, pronti a passare da uno “sponsor” ad un altra in cambio di soldi o di qualche promessa. Una “Grande Monnezza” al cui interno sguazzano non pochi “pennivendoli” (chiamarli giornalisti sarebbe offensivo per quei pochi seri) i quali fanno questo mestiere calpestando tutte le norme deontologiche, lavorando sotto mentite spoglie per candidati, politici, aspiranti tali, vendendo il loro tesserino per qualche centinaia di euro in più.
10 Aprile 2017
Per una più completa informazione all’interno le sentenze del Tribunale del Lavoro, che riguardano la millantata “vittima” Luigi Abbate, che vittima non è mai stata.
17 Gennaio 2016
Se è questa la”la principale mission della Camera di commercio” , se questa “è la promozione dell’economia provinciale”, se così si vuole “favorire la creazione delle migliori condizioni di sviluppo, crescita del territorio, ripresa occupazionale“, allora è facile capire perchè l’economia tarantina è sull’orlo della bancarotta.
19 Dicembre 2015

Cerca nel sito