MENU
27 Settembre 2022 21:58
27 Settembre 2022 21:58

Leonardo Leone De Castris

Cronaca Giudiziaria | Cronaca Puglia |
Condannati anche altri imputati: l’ispettore della Polizia di Stato, Vincenzo Di Chiaro a 9 anni e 7 mesi ritenuto complice dell’ex pm Savasta, l’avvocatessa barese Simona Cuomo a 6 anni e 4 mesi (oltre all’ interdizione dalla professione per tutta la durata della pena), Savino Zagaria a 4 anni e 3 mesi (cognato dell’ex magistrato Savasta) e Gianluigi Patruno a 5 anni e 6 mesi.
17 Novembre 2020
AGGIORNAMENTO L’ assassino Antonio De Marco, 21enne di Casarano, studente di Scienze infermieristiche presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce ha confessato il duplice omicidio. Il giovane fino ad agosto aveva abitato nella casa di via Montello, dove era in affitto presso l’abitazione dei due giovani , trovati uccisi da un grosso numero di coltellate mortali
28 Settembre 2020
Il Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden” di Napoli, Generale di Corpo d’Armata Vittorio Tomasone, al vertice delle Legioni Territoriali dei Carabinieri del Centro Sud (Campania, Puglia, Basilicata, Abruzzo e Molise) ha fatto visita al Comando Provinciale dei Carabinieri di Lecce,  e nel corso della giornata ha incontrato anche, il Prefetto, il Procuratore Generale ed il Procuratore della Repubblica di Lecce.
7 Luglio 2019
La decisione è stata adottata dalla sezione disciplinare del Consiglio Superiore della Magistratura. L’ex magistrato era già stato condannato per la stessa vicenda in sede penale a 2 mesi reclusione
2 Luglio 2019
Il gip Giovanni Gallo del Tribunale di Lecce ha sciolto la riserva sulla richiesta di proroga dei termini di custodia cautelare, confermando  che Nardi,  Savasta e l’ispettore di polizia Vincenzo Di Chiaro, dovranno restare per altri tre mesi agli arresti cautelari,  essendo stati tradotti in carcere lo scorso gennaio.  Savasta grazie al suo comportamento collaborativo suggellato dall’uscita dalla magistratura, è stato l’unico a ottenere la detenzione domiciliare.
8 Giugno 2019
A finire carcere Antonio Savasta e Michele Nardi, all’epoca dei fatti in servizio alla Procura di Trani e poi trasferiti a Roma, e l’ispettore di Polizia Vincenzo Di Chiaro.
15 Gennaio 2019
Fonti dell’azienda Tap che sta costruendo il gasdotto che approderà nel Salento,  affermano che “Tap sta assicurando la massima collaborazione alle autorità” nell’ambito dell’inchiesta sul presunto inquinamento della falda aperto dalla Procura di Lecce
17 Novembre 2018
Il Direttore della DIA ha evidenziato la necessità di dare “massimo impulso ad ogni iniziativa finalizzata al contrasto di infiltrazioni della criminalità organizzata nelle attività economiche” con particolare riguardo al settore turistico, quanto mai appetibile in questo territorio anche da parte di gruppi criminali di altre regioni.
20 Aprile 2018
Oggi pomeriggio alle 15 il procuratore aggiunto di Taranto dr. Pietro Argentino, in scadenza a fine maggio, dovrà comparire dinnanzi alla Commissione Disciplinare del CSM per un procedimento a suo carico. ed il CORRIERE DEL GIORNO seguirà l’udienza per raccontarvela
7 Marzo 2017

Cerca nel sito