MENU
30 Gennaio 2023 15:51
30 Gennaio 2023 15:51

Intercettazioni

Dalla Rete |
Si riaccende il dibattito sul difficile rapporto tra giustizia penale e informazione. La propalazione sugli organi di stampa delle notizie relative a inchieste penali in corso ha, purtroppo, assunto un ruolo decisivo nella ricostruzione dei fatti di cui si occupa la giustizia penale. Umberto Eco ci ha insegnato che le cose dette dalla stampa o dalla televisione, diventano poco a poco vere, verificate, rese vere presso la collettività.
12 Aprile 2021
La possibilità di fare intercettazioni è conseguenza dell’inasprimento delle pene previsto dal nuovo Decreto contro l’evasione fiscale, vera “piaga” del nostro Paese. Diventa applicabile anche la custodia cautelare. A fronte di questo inasprimento delle pene e del conseguente potenziamento degli strumenti investigativi e coercitivi, che è indubbiamente giusto quando si intende colpire la grande e più pericolosa evasione, vi però il serio pericolo sparando nel mucchio di rischiare di colpire anche l’evasione fiscale per necessità e di arrivare ad applicare il carcere ai piccoli evasori.
27 Ottobre 2019
“C’è il rischio di effetti distorsivi e di cortocircuiti nell’informazione giudiziaria” questo l’allarme del magistrato Eugenio Albamonte, presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati.
28 Febbraio 2018
Predisposta dal Ministero di Giustizia la nuova legge: limitazioni degli ascolti nelle inchieste che limitano la libertà di stampa. Vietato ai magistrati e giudici riportare nei loro atti passaggi integrali delle intercettazioni. Stretta anche sull’uso dei trojan. Se la bozza dovesse passare così com’è stata pensata negli uffici di via Arenula, non sarebbero più utilizzabili per indagare sulla corruzione
8 Settembre 2017
Solo chi non possiede nulla, infatti, non ha niente da nascondere. In senso morale si intende. Solo chi non ha alcuna idea dei propri diritti civili, chi vive nell’oblio dei principi che li fondano e delle idee che nutrono i rapporti dei singoli cittadini con l’autorità dello stato, non possiede nulla e non può perdere nulla.
2 Agosto 2017
Blitz notturno per accelerare i lavori sulla stretta alla pubblicazione delle intercettazioni. Approvata la modifica a firma Pagano che prevede la reclusione per chi diffonde le conversazioni svolte di nascosto. I grillini si sono presentati in 50 per fare ostruzionismo: “Porcata a danno della libera informazione”. Il Pd: “Pronti a piccoli ritocchi”
24 Luglio 2015
Il governo per la linea dura: sì alla proposta Gratteri. Ma per l’ex procuratore capo di Torino ” i cittadini devono sapere”
18 Aprile 2015
La legge sulle intercettazioni andrà in porto entro il 2015: parola del premier Matteo Renzi che imprime così una accelerazione a un’altra legge foriera di scontri parlamentari.
28 Marzo 2015

Cerca nel sito