MENU
17 Maggio 2022 10:50
17 Maggio 2022 10:50

Antonello Soro

Italia | Tecnologia |
Progettata da Bending Spoons: il commissario Arcuri ha firmato l’ordinanza. Funziona con il Bluetooth e non sarà obbligatoria. l’utente può dare il consenso al trattamento dei propri dati, permettendo di rintracciare le persone con cui è entrato in contatto nei giorni precedenti attraverso la cronologia dei suoi spostamenti. L’ App una volta scaricata conserva sul dispositivo di ciascun cittadino una lista di codici identificativi anonimi di tutti gli altri dispositivi ai quali è stata vicino.
17 Aprile 2020
Si chiama Exodus, scoperto da gruppo esperti e ricercatori. La maggior parte di queste applicazioni hanno raccolto qualche decina di installazioni ciascuna, con un caso che superava le 350 unità. Tutte le vittime infettate quindi si trovano in Italia.
30 Marzo 2019
 L’obiettivo è quello di attivare una rete di intervento coordinata e strutturata per fornire un supporto tempestivo alle vittime di quella che oramai ha assunto i connotati di una vera e propria epidemia silenziosa: infatti dalle 235 denunce del 2016, si è passati agli oltre 350 casi del 2017.
13 Gennaio 2018
Approvata all’ unanimità al Senato dopo essere già stato approvato dalla Camera, diventa così legge. Adesso le telefonate dovranno essere riconosciute. Anche i numeri di cellulare potranno essere iscritti nel Registro delle opposizioni. Revocati tutti i consensi dati in precedenza dai nuovi iscritti.
22 Dicembre 2017
Col nuovo codice penale i pm possono invadere il domicilio digitale dei cittadini grazie ai ”captatori informatici”.
20 Giugno 2017
Il Ministero della Giustizia, ha allertato gli organi di sicurezza e emanato circolari per suggerire alle Procure di elevare le pretese di sicurezza.
10 Dicembre 2016
L’ Autorità Garante della privacy ha ordinato al socialnetwork il blocco degli account fasulli e di consegnare tutte le informazioni all’interessato che ha denunciato i profili falsi
29 Aprile 2016
Novità alla Camera: la possibilità di acquisire «da remoto» le comunicazioni presenti nei dispositivi informatici. Il pm potrà conservarli per 24 mesi. Il garante: «E la privacy?»
25 Marzo 2015
L’Autorità Garante ha stabilito le regole per una pratica commerciale che arrivava a creare stati di ansia e disagionelle persone, con continue chiamate senza poi nessuno al telefono
2 Ottobre 2014

Cerca nel sito