Super SmashBros. Cosa fanno Supermario, Sonic, Megaman e Pacman su una piattaforma volante? Se le danno di santa ragione !

Super SmashBros.  Cosa fanno Supermario, Sonic, Megaman e  Pacman su una  piattaforma volante? Se le danno di santa ragione !

di Paolo Campanelli

Il quarto capitolo Super Smash Bros. è una continua parata di colori, musica, effetti speciali e dolore. La dinamica si basa su un semplice concetto: picchia gli avversari sino a spazzarli via, letteralmente; il giocatore dispone di un grande numero di personaggi Nintendo, ognuno con caratteristiche e stili di combattimento differenti inspirati ai loro giochi di origine, che si affrontano in una serie di sfide in nome della competizione. Il gioco targato Nintendo è uscito a ottobre per il 3DS e il 28 novembre per WiiU, e ha venduto, rispettivamente, oltre un milione di copie la prima settimana e oltre 5000 copie in tre giorni, cementandolo come il gioco più venduto del 2014 persino prima delle vendite natalizie.

I personaggi di casa Nintendo sono tutti volti famosissimi nel mondo dei videogiochi, a partire da Super Mario, il più famoso personaggio in assoluto, alla principessa Zelda, passando per Samus, Donkey Kong, l’immancabile Capitan Falcon, il prode Ness, Fox e Wario, con la partecipazione speciale di Sonic, Megaman e Pacman, pronti a menare le mani tanto quanto i loro compari.

il gioco è relativamente facile, permettendo a chiunque di poter giocare e divertirsi insieme. La grafica è estremamente definita sia nella versione WiiU che nella 3DS, con gli effetti speciali delle mosse, gli sfondi spesso in continuo movimento e gli stessi personaggi si muovono fluidamente attraverso lo schermo come in un film. Di contro però l’azione ininterrotta può confondere il giocatore durante le risse più accese, soprattutto nella versione 3DS, in cui gli scenari danno una sensazione di maggiore “compressione” data dalla consolle stessa. Entrambe le versioni hanno livelli specifici, inspirati ai giochi di maggior successo per le consolle e le loro precedenti incarnazioni: Nintendo DS e Wii rispettivamente per 3DS e WiiU

I comandi sono fluidi ed estremamente reattivi, dando la possibilità ai giocatori più abili di concatenare mosse con estrema facilità o di evitare i colpi nemici e contrattaccare in maniera fulminea; ogni personaggio può utilizzare durante il combattimento una ventina di colpi secondo un semplicissimo layout: due pulsanti di attacco che variano i colpi se usati in combinazione con lo stick direzionale, con effetti spesso differenti se sferrati in aria. Ogni personaggio ha un proprio stile di combattimento, una propria potenza e un proprio peso, che influiscono sulla battaglia. SSB è un gioco facile da comprendere e da giocare, seppur alcune tecniche necessitano di un minimo di pratica per poter essere sferrate con la piena potenza distruttiva e l’efficacia che le contraddistingue; ogni personaggio ha a disposizione una “mossa finale” in grado di ribaltare le sorti della battaglia.

In questo titolo è possibile personalizzare alcune mosse e caratteristiche dei personaggi, dando accesso a scontri ancora più vari. La colonna sonora è stata scherzosamente definita “il sogno Proibito di ogni nerd” e contiene una grande quantità di brani provenienti dai più famosi giochi di Nintendo, sia in forma originale, sia in versioni remixate; fra queste spiccano la musica di SuperMario in versione sinfonica e il tema di Tetris in chiave Gipsy. Nella modalità WiiU è possibile scegliere quali brani far suonare di sottofondo ai combattimenti in ogni scenario, limitata a 2 brani predefiniti nella versione 3DS.

La schiera di personaggi, come già accennato, è varia e differenziata, e nel gioco si trovano vere e proprie icone delle categorie di combattenti, con Mario come archetipo del personaggio bilanciato, Bowser come il lento ma potente distruttore, Fox (serie Star Fox) come la massima mobilità bilanciata dai singoli colpi dalla bassa potenza, Capitan Falcon (F-Zero) come il combattente da distanza ravvicinata e Samus (Metroid) come combattente a dalla distanza, infine Olimar (Pikmin) come il personaggio dalla estrema difficoltà d’uso. È inoltre possibile creare 3 diversi tipi di combattenti personalizzati a partire dai Mii, gli avatar digitali degli utenti per le consolle della grande N., questi ultimi però non disponibili nelle partite online. La versione WiiU fa inoltre uso degli Amiibo: statuette fisiche dei personaggi che conservano al loro interno dati personalizzabili del personaggio, che può essere potenziato e utilizzato sulle consolle degli amici.

Il gioco può vantare differenti modalità di combattimento: la mischia, modalità principale in singolo o a squadre di due, che può essere a tempo (chi ottiene il maggior numero di KO nel tempo predefinito) o a vite, la modalità classica, una serie di combattimenti alla fine dei quali vi è un combattimento contro la Master Hand, più potente che mai, la modalità All-Star, una sfida dopo l’altra in cui verranno affrontati tutti i personaggi in scenari divisi per anno di pubblicazione dei loro rispettivi giochi. Nella versione WiiU è possibile giocare alle demo di alcuni fra i più importanti capitoli delle varie serie videoludiche rappresentate. La versione 3DS ha inoltre una modalità stadio, contenente alcuni tipi di combattimenti speciali, tra cui la mischia contro100 nemici e lo storico Home-run Challenge, e come modalità esclusiva la Avventura Smash, in cui 4 giocatori competono in una grossa mappa reminiscente della modalità Avventura dei capitoli precedenti, raccogliendo bonus e affrontando nemici provenienti dai vari giochi Nintendo per 5 minuti, per poi sfidarsi in combattimenti speciali sfruttando i potenziamenti guadagnati.

La versione WiiU ha invece la modalità mischia speciale, in cui si affrontano le battaglie con regole alternative, come il sopravvivere contro avversari potenziati per un determinato lasso di tempo o contro un avversario gigante, gli special orders, in cui guadagnare i collezionabili. Novità è la mischia a 8, in cui ben 8 personaggi si sfideranno in contemporanea, creando nuovi significati per la parola “caos

Entrambe le versioni hanno un enorme numero di trofei, personalizzazioni e altri collezionabili, e ogni trofeo ha una descrizione del personaggio o oggetto rappresentato Benché il gioco offra un enorme varietà per il singolo giocatore, la vera essenza della serie Super Smash Bros. si coglie giocando con altri giocatori, online o, addirittura meglio, fianco a fianco nella stessa stanza. Il gioco è stato molto atteso sin dal suo annuncio, un anno fa, seguito dalla conferma dei personaggi di Sega e Capcom, scatenando un ondata di immagini, video, canzoni e parodie che vanno ad aggiungersi alla già innumerevole quantità ispirata dai precedenti capitoli. Sono state controverse tuttavia le scelte di Sakurai (uno dei padri di SuperMario e sovrintendente della serie sin dagli esordi) di eliminare la modalità storia e l’esclusione del personaggio di Snake (serie Metal Gear/Metal Gear Solid) dalla lista dei personaggi. È stato inoltre annunciato, come contenuto scaricabile gratuito in uscita nella primavera 2015, il ritorno di Mewtwo, il Pokemon 151 era presente nel secondo capitolo e famoso per la sua potenza, ma assente dal terzo.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !