Sequestrati beni per 280mila euro a due imprenditori di Maruggio

Sequestrati beni per 280mila euro a due imprenditori di Maruggio

La Guardia di Finanza di Manduria (TA) scopre due evasori totali titolari di attività nel settore dei pneumatici che operavano in totale evasione fiscale, utilizzando un egiziano come “testa di legno”.

I finanzieri della Compagnia di Manduria comandati dal Cap. Giuseppe Lorenzo hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo “per equivalente” –ex art. 321 c.p.p.-, di beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie per un totale di 280 mila euro, nei confronti di due imprenditori di Maruggio (TA), Gaetano D’ Angeli e Salvatore Lorenzo titolari dell ’impresa NEW EURO TYRE operante nel settore della commercializzazione di pneumatici, che dopo l’accertamento fiscale effettuato di finanzieri per l’anno 2012 e 2013 si erano liberati dell’intestazione della società, affidandola ad una testa di legno, l’egiziano Dardir Ahmed Mohammed Monsur. il quale ha dapprima trasferito la sede legale in Sicilia a Licata, rendendosi subito dopo irreperibile.

I finanzieri hanno accertato che la società NEW EURO TYRE, negli anni 2012 e 2013, ha esercitato la propria attività in completa evasione degli obblighi fiscali, acquistando i pneumatici omettendo di istituire le scritture contabili obbligatorie e versare le relative imposte, risultando, pertanto, evasore totale. I tre imprenditori sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per la condotta illecita di cui all’articolo 5 del D.Lgs. 74/2000, relativa all’omessa dichiarazione dei redditi. L’ammontare complessivo del sequestro è pari al totale delle imposte evase in materia di II.DD. e I.V.A.

Il provvedimento cautelare emesso dal G.I.P. dr. Pompeo Carriere del Tribunale di Taranto, su richiesta del dr. Lanfranco Marazia sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Taranto, consegue ad una verifica fiscale eseguita  Compagnia di Manduria delle Fiamme Gialle nei confronti della citata impresa, all’esito della quale è stata constatata la sottrazione a tassazione di ricavi per 800 mila euro e l’evasione di I.V.A. per 100 mila euro.

Il D’ Angeli successivamente ha aperto una nuova attività, la EUROTYRE con sedi a Maruggio e Taranto (con sede inVia Oberdan, 10e)  utilizzando sempre lo stesso prestanome Mohamed Ahmed Rajab,   mentre il socio Salvatore Lorenzo ha preferito spostarsi nella zona industriale di Bari, nelle vicinanze di Modugno aprendo una propria ditta la DG Pneumatici, nel tentativo di sfuggire ai controlli fiscali, continuando ad effettuare lo stesso tipo di attività importando pneumatici dall’estero.

Incredibilmente abbiano scoperto che la Eurotyre promuove sul suo sito internet un giornaletto locale online (ilGiornalediTaranto) di proprietà di un associazione presieduta dall’ex assessore regionale Fabrizio Nardoni e gestito dall’ accoppiata (marito e moglie)  Angelo Lorusso-Luisa Campetelli, tutti estranei all’inchiesta in questione. Una presenza comunque equivoca.

Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?