Se il giornalista Mino Ianne può occuparsi di cultura, allora Taranto può anche chiudere biblioteche e scuole !

Se il giornalista Mino Ianne può occuparsi di cultura, allora Taranto può anche chiudere biblioteche e scuole !

Schermata 2015-10-25 alle 02.40.31Il nostro amico Franco Bechis, vice direttore del quotidiano il 27 febbraio 2012 ridicolizzo in tutt’ Italia il “Corriere del Giorno di Puglia e Lucania,  cioè il quotidiano “clone” dello storico giornale che state leggendo online, con cui non ha mai avuto alcun riferimento o collegamento storico, societario, editoriale, pubblicando un titolo formidabile….. “che passa in testa alla classificascrisse il vice direttore del quotidiano LIBERO e sicuramente conquista il premio del migliore titolo dell’anno. Altro non si può dire di “Porti cambia la strategia, buone scians per Taranto. Una grande operazione di nazionalizzazione degli anglismi e francesismi imperanti nel linguaggio parlato e scritto che non è più italiano…”.

Ebbene cari amici e lettori, dopo aver fatto alcuni accertamenti e raccolto alcune testimonianze fra i giornalisti di quella redazione, abbiamo scoperto qualcosa di divertente ed imbarazzante. Cioè l’autore di quel titolo che ha coperto di ridicolo il giornalismo tarantino : Cosimo (Mino) Ianne il nuovo assessore alla Pubblica Istruzione, Cultura, Turismo, Spettacolo e Marketing territoriale del Comune di Taranto !!!

Se questo è l’innesto nella nuova giunta comunale guidata dal Sindaco Stefàno, c’è sinceramente da augurarsi che il Comune di Taranto non fallisca di nuovo con un dissesto economico, visto che lo stesso Mino Ianne è stato socio-giornalista-consigliere di amministrazione della Cooperativa 19 luglio , editrice del “Corriere del Giorno di Puglia e Lucania la quale,  dopo aver incassato svariate decine milioni di euro di contributi pubblici per l’editoria, lo scorso 30 marzo 2014 è fallita (in liquidazione coatta amministrativa) lasciandosi alle spalle, con buona pace…dei poveri creditori un buco “milionario” !

Schermata 2015-10-25 alle 02.08.25C’è da augurarsi quindi che il nuovo assessore alla cultura…del Comune di Taranto non commissioni a 60 bambini delle scuole tarantine un libro come quello fatto a Napoli da Mondadori, che diventò un successo editoriale nazionale. Anche perchè questa è una “scians“… che siamo certi, difficilmente Ianne  potrebbe realizzare !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?