MENU
18 Luglio 2024 21:30
18 Luglio 2024 21:30

Prostituzione a Bari, a giudizio immediato le “Squad girls” e altre tre persone

A processo il 3 ottobre: Marilena Lopez, Antonella Albanese, Federica Devito, Elisabetta Manzari, Nicola Basile, Roberto Urbino e Ruggiero Doronzo. Per altre tre indagati non è stato disposto il giudizio immediato. ALL'INTERNO IL DECRETO DI CITAZIONE A GIUDIZIO

Il gip del Tribunale di Bari, Giuseppe Ronzino, ha disposto il processo nei confronti delle quattro “Squad girls” come reciprocamente si autodefinivano sui social,  Antonella Albanese (21 anni), Nicola Basile (25 anni), Federica Devito (25 anni), Ruggiero Doronzo (29 anni) Marilena Lopez (35 anni),  Elisabetta Manzari (24 anni) e Roberto Urbino (42 anni). Tre indagati al momento sono detenuti carcere (Basile, Devito e la Lopez) gli altri quattro sono ai domiciliari. I fatti risalgono al periodo tra il 2021 e 2022, quando le ragazze avevano 16 anni, oggi tutte maggiorenni.

Decreto-CitGiud-Escort-BARI

Altre tre persone sono indagate ma per loro non è stato disposto il giudizio immediato. Si tratta del gestore del b&b di Bari Michele Annoscia accusato di essere consapevole che nella sua struttura si svolgeva la prostituzione con delle ragazze all’epoca dei fatti ancora minorenni, dell’avvocato leccese Stefano Chiriatti e di Fabio Carlino, ritenuti presunti “clienti” abituali delle ragazze.

Le indagini condotte dalla Squadra Mobile della Questura di Bari, sotto il coordinamento dal pm Matteo Soave lo scorso 13 maggio determinarono l’esecuzione di 10 misure cautelari. Il processo si aprirà il prossimo 3 ottobre davanti ai giudici della prima sezione penale in composizione collegiale del Tribunale di Bari.

| © CDG1947MEDIAGROUP – RIPRODUZIONE RISERVATA |

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

Articoli Correlati

La DIA di Milano arresta 2 imprenditori contigui ad un "clan" di Cosa Nostra. Sequestri per 5 milioni di euro
Giovanni Canio Mazzaro, ex della ministra Santanchè, condannato a due anni e mezzo.
Alla ricerca del covo trapanese di Matteo Messina Denaro
Venezia, arrestato l'assessore Renato Boraso. Indagato il sindaco Brugnaro
Arrestati dieci operatori per torture, violenze e maltrattamenti nel centro della Croce Rossa di Roma.
Riaperte le indagini dopo 25 anni sul caso Pantani
Cerca
Archivi
Ospedale Covid alla Fiera del Levante: 10 indagati per corruzione, falso ideologico e peculato
Francesco Curcio è il nuovo procuratore capo della Procura di Catania
La DIA di Milano arresta 2 imprenditori contigui ad un "clan" di Cosa Nostra. Sequestri per 5 milioni di euro
Lucia Morselli accusata di associazione per delinquere dalla Procura di Taranto
Antitrust avvia istruttoria su società dei gruppi Armani e Dior

Cerca nel sito