Promossa dalla BCC San Marzano una tavola rotonda a Grottaglie sul Piano di sviluppo rurale 2014-2020.

Promossa dalla BCC San Marzano una tavola rotonda a Grottaglie sul Piano di sviluppo rurale 2014-2020.

CdG AUDITORIUM BCCMartedì prossimo 28 aprile 2015, si svolgerà un incontro-focus sul Piano di Sviluppo Rurale organizzato dalla BCC San Marzano di San Giuseppe alle ore 18 nell’Auditorium della Filiale di Grottaglie dell’ istituto di credito in via Via Messapia , al quale parteciperanno Francesco Guarini (Assessore all’Agricoltura, Comune di Grottaglie), Giuseppe My (Direttore Servizio Crediti della BCC San Marzano di San Giuseppe), Pierpaolo Pallara (Manager di INEA Puglia), e Fabrizio Nardoni Assessore (uscente) alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia .

L’argomento assume maggior attualità e importanza in un momento particolarmente delicato per il settore, nello specifico del comparto olivicolo. Il sostegno concreto che può derivare dal PSR 2014-2020, diventa quindi una preziosa opportunità, a patto che si seguano le linee guida del progetto complessivo, che puntano sull’innovazione, la qualità e un contesto da filiera che privilegi il gioco di squadra, per favorire soprattutto ricambio generazionale e l’impegno dei giovani imprenditori.

Nello specifico innovare vuol dire qualità ambientale, tracciabilità, sicurezza alimentare nelle produzioni agricole e zootecniche regionali ai fini della valorizzazione commerciale; soluzioni gestionali innovative ed integrate in un contesto di filiera per l’olivicoltura; uso razionale delle risorse e sistemi colturali innovativi per il miglioramento della compatibilità ambientale nelle produzioni delle filiere vitivinicola e ortoflorofrutticola; approcci agro-ecosistemici integrati e sistemi innovativi di gestione delle risorse nei processi produttivi agricoli a basso impatto ambientale; reimpiego e valorizzazione dei residui della produzione agricola regionale per la creazione di nuovi processi o prodotti; innovazioni nell’agricoltura multifunzionale caratterizzate da compatibilità con i sistemi agricoli, sostenibilità ambientale ed integrazione con il territorio. Il tutto in un contesto innovativo che, come detto, sia in condizione di esprimere qualità (a beneficio di un rapporto sempre più stretto fra produttori e consumatori, basato sulla riconoscibilità del prodotto) e filiera (coniugare senza soluzione di continuità il processo di produzione, trasformazione e commercializzazione).

BCC emanuele_di_palma2

Emanuele Di Palma

Abbiamo voluto promuovere quest’incontro – spiega Emanuele di Palma Direttore Generale della BCC San Marzano di San Giuseppe, – perché riteniamo la fase attuale del comparto agro-alimentare particolarmente calda: fra situazioni complesse da gestire, come ad esempio quella della Xylella fastidiosa, e opportunità da cogliere. La Banca locale può svolgere un ruolo di cerniera affiancando le imprese verso l’attuazione di piani di sviluppo che passano anche da strumenti come il PSR, opportunità da cogliere per affermare sempre con maggiore vigore la qualità del Made in Puglia. L’auspicio è che l’agricoltura possa mietere sempre più consensi da parte delle nuove generazioni di produttori che, al pari dei propri padri, siano in grado di accettare la sfida in un settore che rimane il fiore all’occhiello della nostra economia”.

 

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?