MENU
16 Agosto 2022 02:55
16 Agosto 2022 02:55

Per una svolta “green” della siderurgia nasce DRI d’Italia

DRI d’Italia Spa dovrà realizzare, per la prima volta nel Paese, un impianto di produzione del “preridotto” (Direct Reduced Iron), il bene intermedio utilizzato per la carica dei forni elettrici per ridurre la produzione di acciaio a ciclo integrato con il carbon-coke

Pronta a partire DRI d’Italia Spa, società controllata totalmente da Invitalia per rilanciare e riconvertire, in chiave ‘green’, il settore italiano della siderurgia, in linea con la strategia, governata dalla Commissione Ue, di garantire all’Europa ‘zero emissioni’ entro il 2050.

DRI d’Italia Spa dovrà realizzare, per la prima volta nel Paese, un impianto di produzione del “preridotto” (Direct Reduced Iron), il bene intermedio utilizzato per la carica dei forni elettrici per ridurre la produzione di acciaio a ciclo integrato con il carbon-coke. L’Italia si allinea così agli altri paesi europei che guidano la transizione verso la carbon neutrality dell’acciaio come la Svezia, Germania e Francia, dove sono in fase di progettazione impianti di produzione di preridotto.

La società avvierà la sua attività realizzando studi di fattibilità sotto il profilo industriale, ambientale, economico e finanziario, per la progettazione, la realizzazione e la gestione di impianti di produzione di preridotto. DRI d’Italia  ha un capitale sociale iniziale di 35 milioni di euro, mediante fondi assegnati dal Mef, che potrà essere incrementato, arrivando sino a 70 milioni di euro.

DRI d’Italia il cui consiglio di amministrazione è formato da Franco Bernabè, presidente, Stefano Cao, amministratore delegato, e da Ernesto Somma, Tiziana de Luca e Paola Bologna,  fa parte delle iniziative di Invitalia, l’Agenzia nazionale per lo sviluppo, di proprietà del Ministero dell’Economia, che ha dato vita ad Acciaierie d’Italia Spa, ex Ilva, insieme ad ArcelorMittal Italia, la società di cui Bernabè è presidente .

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

A luglio sulle spiagge italiane il 30% delle presenze in meno del 2019
Operativo il Registro delle Opposizioni esteso ai cellulari: attive le nuove modalità di iscrizione
Presentati i vini Sud Sound System delle Cantine Due Palme
Ecco tutto quello che si ferma a causa della crisi di governo voluta dal M5S: dal gas al Pnrr. A rischio il sostegno per imprese e famiglie
Ferretti, firmato l’accordo di programma. Investimento da 204 milioni a Taranto
Ecco il super stipendio dell’ex commissario Covid Domenico Arcuri. Non gli bastava Invitalia ... !
Archivi
Buon ferragosto
Quello che le "toghe rosse" non dicono sul Csm...e le loro carriere "correntizie"
Ferragosto 2022, apertura straordinaria di musei e siti archeologici statali
Benedetta Pilato ha pianto "per Stefano" dopo aver vinto agli Europei di nuoto
L'ex presidente USA Donald Trump è sotto indagine per spionaggio

Cerca nel sito