Musei, boom di ingressi nella domenica gratuita dedicata al carnevale

Musei, boom di ingressi nella domenica gratuita dedicata al carnevale

Sui social impazza la campagna Mibact #larteinmaschera

di Valentina Taranto

Si è conclusa con un boom di visitatori anche questa edizione di febbraio della #domenicalmuseo, la promozione introdotta  nel luglio del 2014 dal Ministro Franceschini che prevede l’ingresso gratuito nei musei e nei luoghi della cultura statali ogni prima domenica del mese. In tutta Italia, dalle prime ore del mattino, è stata registrata una grande affluenza di visitatori nei musei e nelle aree archeologiche statali e nei tanti musei civici che aderiscono alla promozione.

Si segnala in particolare la grande affluenze nei musei romani, in particolare alla Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea, alle Gallerie nazionali di arte antica, al Museo delle civiltà e al Museo etrusco di Villa Giulia che hanno registrato numeri significativamente superiori rispetto alla media del passato. Un’edizione quella di febbraio che è stata “dedicata” al carnevale con una campagna digitale ad hoc sulle maschere e sui travestimenti nell’arte che sta riscuotendo grande successo sui social (www.beniculturali.it/febbraioalmuseo).

Il Mibact aveva lanciato una nuova campagna social dedicata al carnevale proponendo una selezione di opere delle principali collezioni statali che sosia dalla Maschera Teatrale dalla decorazione della Casa del Bracciale d’Oro degli Scavi di Pompei, alla Porta Virtutis di Federico Zuccari esposta alla Galleria Nazionale delle Marche di Urbino; dal Musico in Costume di Salvatore Postiglione in mostra a Palazzo Pistilli a Campobasso al particolare de Il Cavadenti di Pietro Longhi della Pinacoteca di Brera di Milano, dal Carnevale di Firenze in Santa Croce di Giovanni Signorini esposto alla Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti a Le Peintre et le Temps di André Masson esposto alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, da Netsuke, Maschera di Vecchio conservata al Museo d’Arte Orientale di Venezia fino al Minotauro pentito di Giorgio De Chirico, in mostra al Museo Tattile Statale Omero di Ancona.
 Da segnalare in Puglia, l’ottima performance del MARTA il Museo archeologico nazionale di Taranto, riconosciuto come uno dei più importanti di Italia dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, si è rivelato il  museo pugliese più frequentato dai visitatori , dove è stata scelta la terracotta policroma, maschera teatrale della farsa italica che riproduce il modello di una maschera vera per le rappresentazioni sceniche, da realizzare in tela o altro materiale deperibile. Rinvenuta a Taranto nel 1932, Contrada Corti Vecchie – V-Regina Elena, II-I sec. a.C. Esposta al I Piano, Sala XXII, Vetrina 58° del MArTA

ECCO I DATI DEFINITIVI  NEI PRINCIPALI LUOGHI DELLA CULTURA ITALIANI

22.297 presenze al Colosseo e Area Archeologica Centrale,
7.005 presenze al Museo Nazionale Romano,
6.185 presenze al Pompei,
6.110 presenze alle Gallerie degli Uffizi,
5.858 presenze al Museo di Capodimonte,
5.763 presenze alla Reggia di Caserta,
5.533 presenze alla Galleria Palatina di Firenze,
5.381 presenze alla  Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma,
5.130 presenze alla Galleria dell’Accademia di Firenze,
5.101 presenze ai Musei reali di Torino,
4.691 presenze al Museo delle civiltà di Roma,
4.513 presenze al Giardino di Boboli,
4.161 presenze alle Gallerie nazionali di arte antica di Roma,
3.775 presenze alla Pinacoteca di Brera,
2.320 presenze alle Gallerie dell’Accademia di Venezia,
2.013 presenze al Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria,
2.001 presenze al  Museo nazionale etrusco di Villa Giulia,
1.730 presenze al  Museo archeologico nazionale di Taranto,
1.638 presenze al  Palazzo ducale di Mantova,
1.360 presenze alle Cappelle Medicee,
1.340 presenze a Villa d’Este,
1.305 presenze al Cenacolo Vinciano,
1.222 presenze al Museo del Bargello,
1.198 presenze ad  Ercolano,
1.040presenze sull’ Appia,
872 presenze a Paestum,
813  presenze al Complesso monumentale della Pilotta
787 presenze a Villa Adriana,
727 presenze agli scavi di Ostia antica,
668 presenze al  Castello di Miramare di Trieste,
649 presenze alla  Galleria nazionale delle Marche,
617  presenze alla  Galleria nazionale dell’Umbria,
493 presenze al  Museo archeologico di Venezia,
419 presenze alla Galleria Nazionale di Palazzo Spinola,
331  presenze al Museo di Palazzo Reale di Genova.

Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?