Lo Ionian Shipping Consortium vuole essere protagonista del territorio

Lo Ionian Shipping Consortium vuole essere protagonista del territorio

L’apertura delle buste rinviata a mercoledì 4 alle h. 11. Gli operatori locali sono gli unici ad aver presentato un piano concreto mentre nomi altisonanti forestieri, che da sempre hanno depredato il territorio lasciando ai contribuenti macerie e cassa integrazione, riscuotono le simpatie di chi vuole costruirsi una carriera su questi presupposti.

di Valentina Taranto

Mercoledì 4 agosto alle ore 11.00 – in seduta pubblica – verranno aperte le buste per la concessione al molo polisettoriale. Il consorzio Ulisse, creato dagli operatori locali dello Ionian Shipping Consortium, porta in dote un memorandum d’intesa con una linea container tra le più importanti dello shipping mondiale e, a regime, 75 assunzioni “vere”, e con una “start up” prevista ad ottobre 2016.  

i soci dello Ionian Shipping Consortium

nella foto i soci dello Ionian Shipping Consortium

Un progetto – come quello delle crociere – frutto di fatiche ed investimenti su cui in tanti si sono messi le “medaglie”.  Questa volta, però, é diverso. Qui ci stiamo giocando il futuro del nostro porto.  Gli operatori locali sono gli unici ad aver presentato un piano concreto mentre nomi altisonanti forestieri, che da sempre hanno depredato il territorio lasciando ai contribuenti macerie e cassa integrazione, riscuotono le simpatie di chi vuole costruirsi una carriera su questi presupposti.

CdG Ionian Shipping Consortium

In un post su Twitter lo Ionian Shipping Consortium  dice “Noi non scappiamo a Taiwan.Con ‪#‎Taranto‬, per #Taranto Ionian Shipping Consortium. Noi vogliamo essere protagonisti del nostro territorio”.  invitando il cluster portuale in primis e   tutta la cittá di Taranto a partecipare alla seduta pubblica del 3 agosto alle ore 15.00 presso l’  Autoritá Portuale di Taranto, vigilando affinché non si verifichi l’ennesima razzia.  Noi ci saremo…

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?