LE RISPOSTE DEL MINISTERO SULLE NORME ANTI-COVID DA RISPETTARE IN “ZONA ROSSA”

LE RISPOSTE DEL MINISTERO SULLE NORME ANTI-COVID DA RISPETTARE IN “ZONA ROSSA”

E’ consentito passeggiare ma esclusivamente nei pressi della propria abitazione, portando la mascherina. Le risposte del Ministero alle domande più frequenti dei cittadini residenti in zona rossa- All’interno la circolare chiarificatrice sulle norme inviata alle Prefetture, con le indicazioni sulle nuove misure di contenimento e contrasto al Covid 19. ALL’INTERNO IL MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE PER CIRCOLARE

di REDAZIONE CRONACHE

Sono molteplici i quesiti che i cittadini residenti in zona rossa si sono posti nelle ultime ore. È stata inviata ai prefetti la circolare a firma del capo di Gabinetto, Bruno Frattasi, con la quale si forniscono alcune indicazioni in merito alle misure di contenimento e contrasto della diffusione del contagio da Covid 19 contenute nel decreto del Presidente del consiglio dei ministri del 2 marzo 2021. Questo ultimo Dpcm – che ha sostituito quello del 14 gennaio 2021 – trova applicazione dal 6 marzo 2021 e fino al 6 aprile 2021. L’impianto del nuovo provvedimento conferma in larga parte le misure attualmente in vigore.

Atteso il permanere della necessità di modulare gli interventi di contrasto alla pandemia in ragione delle differenti criticità rilevate nei territori, graduando la severità delle misure in base alla maggiore diffusione del virus e alla capacità di tenuta dei servizi sanitari, anche il nuovo decreto prevede un regime differenziato sul territorio nazionale, con misure progressivamente più restrittive in ragione dei diversi scenari di rischio: zona bianca, zona gialla, zona arancione e, infine, zona rossa.

Il Viminale, sede del Ministero dell’ Interno

La circolare richiama l’esigenza che i prefetti adottino ogni iniziativa necessaria per una più efficace attività di controllo. Tenuto conto, inoltre, di una possibile recrudescenza dei contagi richiama anche l’esigenza di pianificare servizi di controllo mirati, con il concorso delle polizie locali, nelle zone urbane usualmente interessate dal fenomeno della movida.Ecco una piccola guida interpretativa per i nostri lettori, per cercare di dare con chiarezza delle risposte ai numerosi interrogativi di queste ore. Eccole:

Sono consentiti gli spostamenti nel Comune?
No
, tranne per motivi di lavoro, salute e per motivi di comprovata necessità. Ci si muove sempre con l’autocertificazione.
Posso andare a visitare amici o parenti?
Fino al 2 aprile non è possibile, se non per motivi di lavoro, salute o stretta necessità.
Ci sono deroghe alle visite nei giorni di Pasqua?
Il 3, 4 e 5 aprile sarà consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata della stessa regione, tra le 5 e le 22, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni.
Posso andare ad assistere un parente o un amico non autosufficienti? 
, è una condizione di necessità.
Ho dei parenti non autosufficienti che vivono in casa da soli, in un altro Comune/Regione/Provincia autonoma, e ai quali periodicamente do assistenza. Potrò continuare a farlo anche con l’attuale divieto di spostarsi tra Regioni e Province autonome diverse? Potranno venire con me anche il mio coniuge/partner e i nostri figli?
Lo spostamento per dare assistenza a persone non autosufficienti è consentito anche tra Comuni/Regioni/Province autonome in aree diverse, ove non sia possibile assicurare loro la necessaria assistenza tramite altri soggetti presenti nello stesso Comune/Regione/Provincia autonoma. Non è possibile, comunque, spostarsi in numero superiore alle persone strettamente necessarie a fornire l’assistenza necessaria.


È possibile raggiungere le seconde case?
, ma solo per chi può comprovare di avere effettivamente avuto titolo per recarsi nello stesso immobile prima del 14 gennaio 2021. Sono esclusi tutti i titoli di godimento successivi. La casa di destinazione non deve essere abitata da persone non appartenenti al nucleo familiare convivente con l’avente titolo e vi si può recare unicamente lo stesso nucleo.
Fino a che ora è previsto il servizio di asporto?
Nei bar fino alle 18, nei ristoranti fino alle 22. Per il servizio a domicilio, invece, non ci sono vincoli di orario.
I ristoranti negli alberghi sono aperti?
I ristoranti degli alberghi sono aperti per i clienti che vi alloggiano. Quindi è consentita (senza limiti di orario) la ristorazione solo all’interno dell’albergo o della struttura ricettiva in cui si è alloggiati. 
È consentita la vendita al dettaglio di articoli per la prima infanzia?
, è ammessa la vendita al dettaglio di articoli per la prima infanzia (quali ad esempio carrozzine, passeggini, seggiolini per auto, lettini), poiché si tratta di prodotti essenziali, al pari delle confezioni e calzature per bambini e neonati, dei giochi e dei giocattoli, e l’acquisto di detti beni si configura in termini di necessità.
Il trasporto, la consegna e il montaggio di mobili rientrano nella comprovata esigenza lavorativa che giustifica gli spostamenti?
, rientrano fra le esigenze lavorative.
I negozi che vendono abbigliamento o calzature sia per adulti che per bambini possono restare aperti per la sola vendita di prodotti per bambini, chiudendo le altre aree del negozio, esattamente come già avviene per supermercati e ipermercati?
, è possibile, limitando la vendita ai soli prodotti di abbigliamento per bambini.
È consentito raggiungere le concessionarie di autoveicoli per effettuare assistenza del veicolo, acquistare un veicolo, consegnare un veicolo da rottamare, eccetera? 
Sì.

circolare_6_marzo_2021

È possibile effettuare consegne di prodotti, alimentari e non, anche fuori dal Comune in cui si trova il punto vendita?
, è possibile effettuare consegne anche fuori dal proprio Comune, trattandosi di ragioni lavorative.
Cosa è previsto per i musei e gli altri luoghi della cultura?
Il servizio di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura è sospeso, ad eccezione delle biblioteche dove i relativi servizi sono offerti su prenotazione e degli archivi.
Si possono svolgere Messe, matrimoni, funerali? 
Le funzioni religiose con la partecipazione di persone si possono svolgere, purché nel rispetto dei protocolli sottoscritti dal Governo con le rispettive confessioni.
Sono consentite le tumulazioni e le sepolture?
, sono consentite rispettando la distanza interpersonale di un metro tra le persone che vi assistono ed evitando ogni forma di assembramento.
È consentito svolgere assemblee condominiali in presenza?
. È fortemente consigliato svolgere la riunione dell’assemblea in modalità a distanza. Laddove ciò non sia possibile, per lo svolgimento in presenza occorre rispettare le disposizioni in materia di distanziamento sociale e uso dei dispositivi di protezione individuale (mascherine n.d.r.).
Posso andare a fare una passeggiata?
Sono ammesse
passeggiate ed attività motoria all’aperto esclusivamente in prossimità della propria abitazione, con l’obbligo di rispettare un metro di distanza da altre persone.
Se faccio corsa o bici, quanto posso spostarmi?
Se si fa corsa o bici è possibile anche sconfinare nel territorio di un altro comune, “purché tale spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il comune di partenza”.

Questo il modulo di autocertificazione necessario per ogni spostamento:

modello_autodichiarazione_editabile_ottobre_2020

Please follow and like us:
Tagged with
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?