MENU
18 Maggio 2022 12:28
18 Maggio 2022 12:28

L’attrice Helen Mirren indagata per abusi edilizi nella ristrutturazione della sua villa nel Salento

Le indagini riguardano anche il marito e sono state avviate dopo un esposto giunto in Procura. Le ipotesi di reato sono: abusivismo edilizio, deturpazione di bellezze naturali ed esecuzione di lavori in assenza o in difformità di autorizzazione in area sottoposta a vincolo paesaggistico e idrogeologico. 
LECCE – L’attrice inglese Helen Mirren e suo marito, il regista americano Taylor Edwin Hackford, sono indagati per presunti abusi edilizi commessi durante la ristrutturazione di una villetta acquistata di recente dalla coppia nel Salento, immobile ubicato  in località Torre Nasparo, nel comune di Tiggiano, in provincia di Lecce, in una delle zone più belle della costiera orientale salentina. Torre Nasparo è situata  all’interno del Parco naturale regionale Costa Otranto-Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase, un vero e proprio gioiello naturalistico noto per le sue spettacolari scogliere a strapiombo sul mare,   che si estende lungo il versante adriatico del Salento .
Oltre alla 73enne attrice inglese ed a suo marito, sono indagati per gli stessi reati dalla procura di Lecce anche il direttore dei lavori e il titolare dell’impresa a cui erano stati affidati i lavori per eseguire le opere. La Polizia Provinciale di Lecce ha rilevato che alcuni muretti preesistenti sarebbero stati demoliti e ricostruiti, in difformità al progetto depositato in Comune che invece ne avrebbe previsto esclusivamente la ristrutturazione. Gli stessi manufatti, originariamente alti sino a un massimo di 1,20 metri, sarebbero stati elevati fino a tre metri. Infine, vi sarebbe stata la modifica non prevista di alcuni terrazzamenti.   Gli accertamenti  sono scattati dopo un esposto presentato alla Procura della repubblica di Lecce. Le ipotesi di reato sono: abusivismo edilizio, deturpazione di bellezze naturali ed esecuzione di lavori in assenza o in difformità di autorizzazione in area sottoposta a vincolo paesaggistico e idrogeologico.

Helen Mirren ha acquistato, negli anni scorsi  una masseria del ‘500 nelle campagne di Tiggiano dove predilige trascorrere periodi di relax dedicandosi alla coltivazione dei melograni. L’ anno  scorso l’attrice, a seguito di una una proposta ricevuta dalla Coldiretti, è diventata “ambasciatrice” degli ulivi salentini minacciati dal batterio Xylella fastidiosa, per lanciare un appello per l’adozione a distanza degli alberi monumentali.  Helen Mirren, che si è spesso autodefinita una “contadina salentina” dato il suo amore per la Puglia, lo scorso anno, accompagnata dai dirigenti di Coldiretti Lecce, aveva verificato la buona riuscita degli innesti di varietà resistenti realizzati a giugno su uno degli ulivi monumentali più antichi del mondo, la “Regina”, dedicato all’ex First Lady Usa Michelle Obama, che era stato duramente attaccato dal batterio Xylella fastidiosa che ha disseccato la straordinaria chioma e lo sta condannando a morte.

E proprio dinanzi alla “Regina” vegetale, il premio Oscar per ‘The Queen’, aveva lanciato un appello ai colleghi e alla comunità internazionale affinché si faccia di tutto per salvare gli ulivi monumentali della Puglia meridionale, patrimonio non solo italiano ma dell’intero Mediterraneo e del mondo. (F.G.)

 

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Per la Procura di Caltanissetta “su Borsellino c’è stato un gigantesco depistaggio”
Così i boss della 'Ndrangheta si sono presi la Capitale: "Siamo pronti a fare la guerra".
Botta e risposta in aula sulle accuse nel processo per stalking a Enrico Varriale
Taranto, 8 autisti dell'Amat a processo per ripetuti abusi sessuali su una 18enne con problemi psichici a bordo dei bus cittadini
Corona evade dai domiciari. Moric: "Corona mi è piombato in casa, urlava e cercava soldi"
Fabrizio Corona denunciato da una donna per un video intimo: indagato dalla Procura di Milano per tentata estorsione
Archivi
Guerra Russia-Ucraina, consegnata da Finlandia e Svezia la richiesta di adesione alla Nato. Missili su Dnipro e Odessa. 
Eni: i conti aperti presso Gazprom Bank è stata avviata senza accettazione di modifiche unilaterali dei contratti in essere
L’Opinione del Direttore
Guerra Russia-Ucraina. Missione Azovstal conclusa, evacuati 264 soldati e 53 feriti. Zelensky: "Gli eroi ci servono vivi". Dentro la fabbrica sono rimasti dei combattenti
Guerra Russia-Ucraina. Raggiunto accordo per evacuare feriti dall'acciaieria Azovstal. La Svezia come la Finlandia, subito nella Nato

Cerca nel sito