L’attrice Helen Mirren indagata per abusi edilizi nella ristrutturazione della sua villa nel Salento

L’attrice Helen Mirren indagata per abusi edilizi nella ristrutturazione della sua villa nel Salento

Le indagini riguardano anche il marito e sono state avviate dopo un esposto giunto in Procura. Le ipotesi di reato sono: abusivismo edilizio, deturpazione di bellezze naturali ed esecuzione di lavori in assenza o in difformità di autorizzazione in area sottoposta a vincolo paesaggistico e idrogeologico. 

LECCE – L’attrice inglese Helen Mirren e suo marito, il regista americano Taylor Edwin Hackford, sono indagati per presunti abusi edilizi commessi durante la ristrutturazione di una villetta acquistata di recente dalla coppia nel Salento, immobile ubicato  in località Torre Nasparo, nel comune di Tiggiano, in provincia di Lecce, in una delle zone più belle della costiera orientale salentina. Torre Nasparo è situata  all’interno del Parco naturale regionale Costa Otranto-Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase, un vero e proprio gioiello naturalistico noto per le sue spettacolari scogliere a strapiombo sul mare,   che si estende lungo il versante adriatico del Salento .
Oltre alla 73enne attrice inglese ed a suo marito, sono indagati per gli stessi reati dalla procura di Lecce anche il direttore dei lavori e il titolare dell’impresa a cui erano stati affidati i lavori per eseguire le opere. La Polizia Provinciale di Lecce ha rilevato che alcuni muretti preesistenti sarebbero stati demoliti e ricostruiti, in difformità al progetto depositato in Comune che invece ne avrebbe previsto esclusivamente la ristrutturazione. Gli stessi manufatti, originariamente alti sino a un massimo di 1,20 metri, sarebbero stati elevati fino a tre metri. Infine, vi sarebbe stata la modifica non prevista di alcuni terrazzamenti.   Gli accertamenti  sono scattati dopo un esposto presentato alla Procura della repubblica di Lecce. Le ipotesi di reato sono: abusivismo edilizio, deturpazione di bellezze naturali ed esecuzione di lavori in assenza o in difformità di autorizzazione in area sottoposta a vincolo paesaggistico e idrogeologico.

Helen Mirren ha acquistato, negli anni scorsi  una masseria del ‘500 nelle campagne di Tiggiano dove predilige trascorrere periodi di relax dedicandosi alla coltivazione dei melograni. L’ anno  scorso l’attrice, a seguito di una una proposta ricevuta dalla Coldiretti, è diventata “ambasciatrice” degli ulivi salentini minacciati dal batterio Xylella fastidiosa, per lanciare un appello per l’adozione a distanza degli alberi monumentali.  Helen Mirren, che si è spesso autodefinita una “contadina salentina” dato il suo amore per la Puglia, lo scorso anno, accompagnata dai dirigenti di Coldiretti Lecce, aveva verificato la buona riuscita degli innesti di varietà resistenti realizzati a giugno su uno degli ulivi monumentali più antichi del mondo, la “Regina”, dedicato all’ex First Lady Usa Michelle Obama, che era stato duramente attaccato dal batterio Xylella fastidiosa che ha disseccato la straordinaria chioma e lo sta condannando a morte.

E proprio dinanzi alla “Regina” vegetale, il premio Oscar per ‘The Queen’, aveva lanciato un appello ai colleghi e alla comunità internazionale affinché si faccia di tutto per salvare gli ulivi monumentali della Puglia meridionale, patrimonio non solo italiano ma dell’intero Mediterraneo e del mondo. (F.G.)

 

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?