MENU
2 Dicembre 2022 16:17
2 Dicembre 2022 16:17

La Regione Puglia dorme sul no-profit

La Regione è inadempiente, il non profit ne fa le spese. Associazione esclusa perché non iscritta a un elenco che non c'è !

Schermata 2015-11-27 alle 08.49.39Se esistesse un premio più incredibile per la motivazione di esclusione dal 5 per mille , sicuramente la vincerebbero a Taranto i responsabili dell’ Associazione Azione famiglie insieme, che riunisce 50 famiglie legate ai Focolari, i quali a dire il vero di quanto  accaduto ne farebbero a meno molto volentieri . Ma serenamente, senza strillare,  raccontano, con un legitimo mix di rabbia a rassegnazione, la loro sistuazione. Che in poche parole è questa: la Direzione regionale delle Entrate – Ufficio servizi al contribuente ha motivato la loro esclusione per l’anno 2006  dagli elenchi del 5 per mille a causa della “mancata iscrizione dell’ organizzazione all’ elenco regionale delle associazioni di promozione sociale“.

Schermata 2015-11-27 alle 08.48.40Piccolo particolare : questo elenco, in Puglia, non esiste. “Non è stato mai istituito, la Regione è inadempiente da sette anni”, conferma il presidente, Nino Cobbe. “E le Entrate lo sanno benissimo, tanto è vero che l’ hanno pure scritto nella raccomandata con cui hanno motivato la loro decisione”. Surreale ma incredibilmente  vero, è proprio la stessa Direzione Regionale delle Entrate a segnalare  che il registro “previsto dalla legge 7 dicembre 2000 n. 383 peraltro all’attualità non è ancora istituito». E quindi ? “E allora hanno ragione loro“, continua Cobbe, “la legge parla chiaro: niente iscrizione al registro, niente 5 per mille. Così abbiamo perso circa 1.600 euro che per noi erano importanti, e non potremo mai candidarci al beneficio, anche se non per colpa nostra”. Rassegnati? “Un po? sì, anche se ci fa rabbia il non sapere che fine faranno i fondi che tanti cittadini avevano assegnato a noi”.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Un video di un sommergibile della Marina Militare "smaschera" la Ong Open Arms: gli scafisti erano a bordo ?
Maxiprocesso clan Casamonica, per la Corte d' Appello di Roma "È mafia"
La D.I.A. arresta 27 persone a seguito della sentenza di condanna emessa dalla Corte di Appello di Lecce
Arrestati agenti penitenziari a Reggio Calabria responsabili di torture a un detenuto
I Carabinieri di Taranto confiscano beni per 230mila euro ad un condannato per associazione di tipo mafioso
Continuano l'offensiva della Polizia di Stato alla criminalità locale in provincia di Taranto
Archivi
Un video di un sommergibile della Marina Militare "smaschera" la Ong Open Arms: gli scafisti erano a bordo ?
Lavoro. L’ occupazione vola al massimo dal 1977
Il Guardasigilli Nordio dispone l’ispezione sui pm della Procura di Firenze: "Accertamenti rigorosi"
A diciasette giornaliste il premio speciale "Matilde Serao" assegnato da Poste Italiane
Avvocati, accolta la proposta di Cnf e Cassa forense su compensazione debiti

Cerca nel sito