MENU
25 Giugno 2022 03:04
25 Giugno 2022 03:04

La mamma di Sarah Scazzi: “Non ho capito il ruolo di mia sorella”

Il delitto di Avetrana al centro del programma "Tutta la verità', giovedì 26 aprile alle 21.25 sul canale "Nove"

ROMA – “Non ho capito quale sia stato il ruolo di Cosima: se lei c’entrava, se lei lo fa per coprire sua figlia… Né Michele ha mai parlato di Cosima. C’è una ricostruzione però non sappiamo se corrisponde al vero“: parla Concetta Serrano, mamma di Sarah Scazzi, alle telecamere del programma  “Tutta la verità” alimentando seri dubbi sul ruolo di sua sorella nel delitto di Avetrana.

Il secondo appuntamento della serie che racconta i più controversi e clamorosi fatti di cronaca, prodotta da Verve Media Company per Discovery Italia, andrà in onda in esclusiva sul “NOVE” giovedì 26 aprile alle 21.25.

Dopo la prima puntata dedicata alla Strage di Erba, ‘Tutta la verità’ affronta il delitto di Avetrana, l’omicidio nell’agosto 2010 della quindicenne Sarah Scazzi, per cui sono state condannate in via definitiva la cugina Sabrina Misseri e la zia Cosima Serrano, e per il quale lo zio Michele Misseri, che si dichiara unico responsabile dell’uccisione di Sarah, è stato invece condannato, per il solo occultamento di cadavere, a 8 anni di reclusione.

Grazie ad un accurato e approfondito lavoro di ricerca compiuto dagli autori e registi ideatori del format, Cristiano Barbarossa e Fulvio Benelli,  il programma “Tutta la verità” ripercorre la cronologia delle indagini e la storia di uno dei processi mediaticamente più dibattuti della storia giudiziaria italiana. Lo fa attraverso nuove testimonianze, filmati inediti, audio originali delle intercettazioni e video degli interrogatori. In particolare, vengono approfonditi i rapporti all’interno della famiglia Misseri, che tanto hanno pesato sull’evolversi della vicenda e sulle contrastanti versioni fornite dallo zio Michele.

Valentina Misseri

Per farlo “Tutta la Verità”  intreccia il racconto dei protagonisti, il fratello di Sarah Claudio Scazzi, Ivano Russo, Roberta Bruzzone, Walter Biscotti e Marialucia Monticelli, l’inviata di Chi l’ha Visto? ad Avetrana, in quei primi drammatici giorni. Di particolare importanza la presenza di Valentina Misseri, sorella di Sabrina, che guida lo spettatore nella casa e nel garage al centro della vicenda, ripercorrendo i movimenti dei protagonisti ed evidenziando le discrepanze e le zone d’ombra delle diverse ricostruzioni, rivelando particolari inediti della famiglia Misseri.

Cosima Serrano

Si rivivono anche le drammatiche dirette televisive di quei giorni da casa Misseri, con l’evolversi degli eventi, e le concitate telefonate tra i parenti e gli amici di Sarah, i pressanti interrogatori di Michele Misseri e i colloqui in carcere tra lui, la figlia Valentina e la moglie Cosima. I fatti vengono analizzati attraverso le parole di giornalisti e avvocati che hanno seguito il caso in prima persona.

Il contributo più importante è l’inedita testimonianza di Concetta Serrano Scazzi  che per la prima volta dichiara di nutrire seri dubbi sul ruolo di sua sorella Cosima. Un lavoro imponente per tentare di raccontare tutta la verità su questo caso estremamente complesso, che ha cambiato il modo di fare cronaca in Italia. Tutta la Verità ripercorre le zone d’ombra, cercando di rispondere ad una domanda cruciale: la sentenza è andata davvero al di là di ogni ragionevole dubbio, come chiede l’ordinamento del nostro Paese?

O si è scelta la strada più semplice e più mediatica?

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Gli "strani affari" di Massimo Bochicchio con la cosca Santapaola. Un nuovo mistero ?
I fratelli Matarrese a processo per il fallimento della Sm, che aveva investito e distratto oltre 20 milioni nel Bari calcio
Bochicchio: indagini per istigazione al suicidio. Caccia agli ultimi messaggi del broker morto in un incidente motociclistico
Il broker finanziario Massimo Bochicchio muore in motocicletta : aveva truffato i vip di Roma, Lippi e Conte
Pugnalata a morte nel letto dove dormiva con il marito che subito dopo si è suicidato
Da imputato in Vaticano Monsignor Carlino diventa parroco della Basilica a Lecce
Archivi
Gli "strani affari" di Massimo Bochicchio con la cosca Santapaola. Un nuovo mistero ?
Guerra Russia-Ucraina. Svolta Ue, sì alla candidatura di Ucraina e Moldavia. Zelensky: “Italia al fianco di Kiev, grazie Draghi”.
L’Opinione del Direttore
I fratelli Matarrese a processo per il fallimento della Sm, che aveva investito e distratto oltre 20 milioni nel Bari calcio
La Guardia di Finanza celebra i suoi 248 anni di attività al servizio del Paese

Cerca nel sito