MENU
6 Ottobre 2022 16:10
6 Ottobre 2022 16:10

La Guardia di Finanza scopre nel foggiano lavoratori in nero nella metà delle aziende controllate. 1 commerciante su 3 non fa lo scontrino

I controlli delle Fiamme Gialle proseguono con mirate attività volte a contrastare tutte le forme di illegalità economico – finanziaria ed il lavoro sommerso, un illecito che danneggia le aziende rispettose delle regole e priva i lavoratori di certezze sulla stabilità e sui diritti relativi al rapporto d’impiego.

Undici lavoratori “in nero” sono stati scoperti dalla Guardia di Finanza di Cerignola nel corso dei controlli effettuati nei giorni scorsi. Le attività ispettive hanno riguardato 10 aziende operanti nella ristorazione e nella somministrazione di bevande, 5 delle quali sono risultate non in regola.Le posizioni lavorative esaminate sono state 39, tra cui quelle relative ad un ristorante – pizzeria della città in cui 6 degli 8 lavoratori presenti sono risultati privi di assunzione e di qualsiasi forma di tutela per la loro sicurezza.

Nei confronti del ristorante in questione e di altre tre attività commerciali sono state irrogate sanzioni amministrative per più di 37.000 euro. E’ stata, inoltre, avanzata all’Ispettorato del Lavoro proposta di sospensione dell’esercizio avendo impiegato più del 10% dei dipendenti in nero. I titolari dovranno anche provvedere alla liquidazione della contribuzione previdenziale ed assicurativa evasa, alla regolarizzazione ed alla ricostruzione dei rapporti di lavoro irregolari.

Nel corso del medesimo piano ispettivo, il reparto ha eseguito 77 controlli in materia di scontrini, ricevute, memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi nei Comuni di Cerignola, Ascoli Satriano, Stornara, Stornarella, Candela e Rocchetta Sant’Antonio, riscontrando 24 violazioni.
Anche i controlli tesi a garantire il rispetto della normativa sui prezzi dei carburanti per autotrazione hanno portato alla contestazione di violazioni nei confronti di 8 distributori stradali.

I controlli delle Fiamme Gialle proseguono con mirate attività volte a contrastare tutte le forme di illegalità economico – finanziaria ed il lavoro sommerso, un illecito che danneggia le aziende rispettose delle regole e priva i lavoratori di certezze sulla stabilità e sui diritti relativi al rapporto d’impiego.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Stadio della Roma. Beppe Grillo diceva: "Voi consiglieri non valete un ca..."
Operazione del Ros Carabinieri: 15 arresti per droga. Coinvolti anche due agenti della Polizia Penitenziaria ed un ex maresciallo dei Carabinieri
Beppe Grillo condannato per diffamazione
Confermate le condanne definitive per Buzzi e Carminati che ritornano in carcere 
Licenziata l'ex vice questore "no-green pass" Nunzia Schilirò
Danno da 11 milioni alla Regione Lazio, Zingaretti sotto inchiesta per le mascherine mai consegnate
Archivi
La procura di Potenza dopo Taranto adesso indaga sugli uffici giudiziari di Lecce. Ma quando si indagherà anche sulla procura lucana ?
Stadio della Roma. Beppe Grillo diceva: "Voi consiglieri non valete un ca..."
Perquisizioni delle Fiamme Gialle nelle abitazioni ed uffici della famiglia Matarrese: ipotesi di bancarotta fraudolenta
Operazione del Ros Carabinieri: 15 arresti per droga. Coinvolti anche due agenti della Polizia Penitenziaria ed un ex maresciallo dei Carabinieri
GFVip: una pagina di squallore televisivo che gioca sui sentimenti delle persone

Cerca nel sito