Infiniti QX70 una valida alternativa ai soliti Suv per chi ama la guida sportiva

Infiniti QX70 una valida alternativa ai soliti Suv per chi ama la guida sportiva

La sua linea così attraente ed avvolgente conferisce qualcosa di “particolare” a questa auto da essere identificata da alcuni come un crossover, ma grazie sopratutto alle linee esclusive ed un assetto incredibile, come una vera e propria coupé con un prezzo interessante ed una “grinta” da sportiva non solo nella linea ma anche al volante

ROMADurante l’estate appena conclusasi abbiamo effettuato una lunga prova della Infiniti Q70 3.7,   guidandola lungo tutta l’autostrada italiana partendo da Milano arrivando sino al tacco d’ Italia, e sicuramente la scelta dell’acquirente di questa macchina non potrà che essere fuori dal coro, che rappresenta una delle alternative più valide ai soliti marchi tedeschi. Molto sportiva, dalle forme sinuose che destano curiosità e gradimento lungo le strade,  con questa motorizzazione, rappresenta una chiave di lettura di carattere del tema SUV-crossover.

La linea accattivante del SUV nipponico del Gruppo Nissan, è affascinante.  Le sagome del cofano e quel frontale aggressivo le conferiscono un fascino particolare, restando nell’ambito dell’eleganza che di certo non passa tanto inosservata . Viaggiando anche nelle città più importanti d’ Italia come Milano, Firenze, Roma, Napoli, Bari, guidando la Infiniti QX70 ci siamo sentiti molto spesso osservati dallo sguardo dell’invidia e della curiosità degli altri automobilisti. Poter lasciare parcheggiata un’ auto di questo valore tranquillamente in un luogo pubblico senza correre il rischio di subire atti vandalici non è un particolare ininfluente.

Le sue bombature, nervature e cromature la rendono alquanto minacciosa, senza rinunciare all’eleganza che traspare dalle linee pulite e dal tetto spiovente,  e nascondono egregiamente delle dimensioni esterne importanti (486 x 192)  con un passo di ben 288 Cm. Rispetto agli ingombri esterni si viaggia molto comodi grazie ad abitacolo avvolgente e contenuto, anche se gli spazi non sono certo esagerati. Un quinto passeggero può salire a bordo, ma solo per un viaggio “di emergenza”, grazie all’omologazione che lo consente, ma nella sostanza e pratica di utilizzo  è un’auto per 4 persone al massimo.

Salendo in auto abbiano subito notato ed apprezzato la seduta alta di guida che aiuta a dominare la strada percorsa, con interni tanto moderni da colpire chiunque ci sia salito, ed un vastità di servizi di qualità per il guidatore, e per i passeggeri  mettendo a disposizione degli ospiti un abitacolo ricco e con finiture di gran livello ricevendo immediatamente la giusta sensazione di trovarsi in un salotto di “classe”. Dopo una dovuta necessaria  osservazione critica, emerge una strumentazione e cruscotto dallo stile certamente non modernissimo.

Al suo interno il confort offerto e la qualità a disposizione reggere tranquillamente il confronto con le concorrenti tedesche più competitive offrendo contestualmente  grazie ad una motorizzazione molto sportiva il ritrovato piacere di una guida sportiva , dettagli questi che rappresentano un “particolare”  non indifferente per chi non vuole rinunciare al piacere di guidare un auto di carattere spingendo sull’acceleratore grazie ad un motore “muscoloso” . 

In occasione della prova su strada della QX70 abbiamo potuto apprezzare e constatare che l’ altezza da terra e dimensioni delle ruote incidono, e non di poco, nella guida in condizioni al limite. Nel nostro lungo viaggio lungo le autostrade italiane abbiamo incontrato anche dei forti acquazzoni che ci hanno fatto apprezzare le doti di tenuta di strada del SUV Infiniti, mai in minima difficoltà . Le quattro enormi gomme da 20” non perdono mai aderenza. In condizioni di guida normali,  per divertirsi a metterla di traverso  è necessario disattivare i controlli elettronici automatici, ed esagerare un pò con il pedale dell’acceleratore .  Merito anche di una trazione che offre  grosse soddisfazioni anche per i guidatori più “esperti” e dalla guida sportiva.

Nella guida sportiva la precisione della QX70 sembra ottima, la vettura si lascia guidare senza nemmeno farci rendere conto che siamo al volante di un auto dal peso di poco superiore alle 2 tonnellate. Per il resto il comfort è sempre al top, dimensioni a parte la si guida meravigliosamente anche in città ed è una ottima compagna per i lunghi viaggi autostradali come abbiamo verificato personalmente. Il merito va anche ad una dotazione tecnologica molto buona, dalle indispensabili 4 telecamere per una visione a 360° durante alle manovre, al pacchetto di sicurezza dinamica che include l’  assistenza alla frenata ed un aiuto tecnologico importante nel controllo del veicolo.

Il motore riserva al guidatore gioie e dolori. Si tratta di un 3,7 litri aspirato, un motore V6 da ben 320 cavalli, che sprigiona una grinta ed un sound emozionante sopratutto quando lo si fa salire di giri, guidandola come se fosse una vettura sportiva. Infatti i suoi 320 cavalli consentono oltre che di spingere le oltre 2 tonnellate di peso a raggiungere una velocità superiore ai 230 Km/h. La coppia massima, di 360 Nm, è espressa molto in alto, addirittura a 5.200 giri. Questo però comporta che quando è necessario riprendere velocità per un sorpasso, oppure quando si affronta una strada in salita, il cambio automatico è costretto a fare un gran lavoro ed i consumi salgono

I consumi. La potenza del motore benzina hanno ovviamente il loro peso, con una guida senza troppe accortezze nel nostro test, siamo arrivati anche a circa 14l/100Km, mentre con un piede più leggero si può stare complessivamente sui 9 Km/l,  ed i 10km/lt sono un risultato raggiungibile soltanto a velocità costante al disotto dei limiti di velocità autostradali .

Quando si acquista un’auto, soprattutto quando i listini prezzi diventano elevati,  i gusti diventano molto personali, esattamente come cresce la voglia di fuggire da una scelta scontata. La sua linea così attraente ed avvolgente conferisce qualcosa di “particolare” a questa auto da essere identificata da alcuni come un crossover, ma grazie sopratutto alle linee esclusive ed un assetto incredibile, come una vera e propria coupé. Per identificarla tra le sue concorrenti, potrebbe essere la giusta via di mezzo che unisce il fascino e la sportività del tetto spiovente con l’abitabilità ed il confort di guida di una classica SUV.

La sua linea così attraente ed avvolgente conferisce qualcosa di “particolare” a questa auto da essere identificata da alcuni come un crossover, ma grazie sopratutto alle linee esclusive ed un assetto incredibile, come una vera e propria coupé, con un prezzo interessante ed una “grinta” da sportiva non solo nella linea ma anche al volante. Questa motorizzazione forse non è proprio la più allettante per il mercato italiano, ma gli alti consumi sono il dovuto prezzo da pagare per guidare un’auto capace di offrire grosse emozioni.

Per maggiori informazioni, prezzi e configurazioni potete visitare il sito direttamente da qui.

 

Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?