MENU
30 Gennaio 2023 16:44
30 Gennaio 2023 16:44

Ilva senza materie prime, costretta a fermarsi

La mancata consegna delle forniture a causa dei ritardi pagamenti, causa lo stop di alcuni impianti

La mancata consegna delle materie prime causata dai pagamenti effettuati in ritardo, rispetto ai tempi contrattuali, ha causato da ieri lo stop provvisorio di alcuni impianti dell’ ILVA.  La direzione dello stabilimento siderurgico tarantino ha comunicato alle organizzazioni sindacali nel pomeriggio di ieri che “a causa di un ridotto approvvigionamento delle materie prime”,  da ieri, a rotazione ,si procederà all’arresto  di ciascun altoforno per 48 ore, partendo dall’Afo 4. A ruota si fermeranno gli Altoforni 2 e 5. Secondo voci di ambienti sindacali,sono circa 250 i lavoratori coinvolti che andranno a smaltire delle ferie pregresse o messe in contratto di solidarietà. Lo stop degli altiforni avrà, poi, delle conseguenze più durature su altri reparti, alcuni dei quali verrebbero fermati anche fino al 23 gennaio.

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Acciaierie d' Italia, Falck, Renewables e BlueFloat Energy: siglato accordo sulle rinnovabili
Ex-Ilva: Presidente Toti (Regione Liguria): "Alle istituzioni interessa occupazione, non guerra tra acciaio e logistica"
Puglia, Resto al Sud: in 5 anni finanziati più di 1.000 progetti di impresa
Con il nuovo codice europeo delle comunicazioni più garanzie per i consumatori nei contratti telefonici : ecco cosa prevede
Fuga delle imprese associate da Confindustria Taranto. "Non ci sentiamo rappresentate"
Incontro al Mimit sull'ex Ilva. Per la Regione Liguria "il nuovo accordo di programma coinvolga anche futuro del sito di Genova"
Archivi
Caccia alle amanti di Messina Denaro a Campobello. E la gente inizia a parlare...
Regione Basilicata al primo posto in Italia per numero dei progetti Pnrrr in rapporto ai Comuni
"Dissenso non fastidio, ma arma in più"
Elezioni Ordine avvocati a Taranto: "tutto in famiglia". Un'elezione falsata (?) dai diversi conflitti di interesse della commissione
Imputati assolti, raddoppiato il fondo rimborso spese legali

Cerca nel sito