Il Generale della Guardia di Finanza Riccardo Piccinni, in visita a Taranto

Il Generale della Guardia di Finanza Riccardo Piccinni, in visita a Taranto

Il Generale di corpo d’armata Riccardo Piccinni in visita al Comando Provinciale di Taranto

CdG Piccinni GdF_TarantoL’alto ufficiale, Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale della Guardia di Finanza, accompagnato dal Comandante Regionale per la Puglia, Generale di Divisione Giuseppe Vicanolo, ed accolto dal comandante provinciale di Taranto Col. Salvatore Pajano (ormai prossimo al trasferimento al Comando Generale a Roma) ha incontrato gli Ufficiali ed una rappresentanza di militari in servizio in forza ai Reparti della provincia jonica e del personale in congedo della locale Sezione dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia.

Nel corso della mattinata il Generale Riccardo Piccinni ha reso visita anche al Prefetto di Taranto, Dott. Umberto Guidato, al Presidente del Tribunale Dr. Franco Lucafò, al Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale di Taranto – Dott. Franco Sebastio, al Comandante del Comando Marittimo Sud – Ammiraglio di Squadra Ermenegildo Ugazzi ed all’Arcivescovo di Taranto  S.E. Mons. Filippo Santoro.

Il Generale Piccinni ha rivolto parole di apprezzamento e gratitudine ai finanzieri in servizio a Taranto e provincia per il lavoro sinora svolto, nonché di incoraggiamento a proseguire, con la massima professionalità, imparzialità e trasparenza, le attività di servizio, nel rispetto dei valori etico-morali che deve sempre caratterizzare l’operato del Corpo. In particolare è stata sottolineata la necessità di contrastare in modo determinato due fenomeni presenti sul territorio tarantino: la “mafia degli affari” e “l’agro-mafia” caratterizzato dal fenomeno del “caporalato” molto diffuso su tutto il territorio pugliese. Il programma di impegni Istituzionali è proseguirà sino al tardo pomeriggio  con la visita alla Tenenza di Manduria della Guardia di Finanza.

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?