MENU
19 Maggio 2024 04:44
19 Maggio 2024 04:44

Furti di energia elettrica ed abusivismo, lavoro nero, la Guardia di Finanza controlla la costa tarantina

Le Fiamme Gialle scoprono 14 lavoratori irregolari e sequestrano due chioschi completamente abusivi. Multe per 72.000 euro e due denunce.

Nell’ambito dei servizi di contrasto al lavoro nero ed all’abusivismo demaniale e commerciale, la Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Taranto ha effettuato dei controlli mirati, tra la fine del periodo estivo e l’inizio dell’autunno nei confronti di numerose attività commerciali operanti sul litorale della provincia tarantina, individuando 14 lavoratori irregolari e verbalizzando sanzioni amministrative a carico di 9  esercizi per oltre 70.000 euro. L’attività ispettiva si è concentrata nel settore della locazione e noleggio di unità da diportoe del trasporto di turisti, nonché sulle attività stagionali, di gestione di lidi, chioschi e  ristoranti.

I finanzieri al termine dei controlli,  hanno anche richiesto all’Ispettorato del Lavoro di Taranto la chiusura di un ristorante della città vecchia e di un’impresa  specializzata nell’organizzazione di gite turistiche a bordo di imbarcazioni da diporto, in  quanto avevano impiegato irregolarmente più del 20% del totale dei lavoratori dipendenti,
misura prevista dalle vigenti norme in materia. Individuati e sottoposti a sequestro, nel Centro Storico del capoluogo jonico, anche due  chioschi completamente abusivi, realizzati senza nessuna autorizzazione sulla banchina  della Scesa Vasto e di Via Cariati, all’interno della “fascia di rispetto demaniale”, ad  una distanza inferiore ai 30 metri dal mare.

I titolari dei chioschetti avevano, inoltre, trovato il modo di collegarsi illegalmente alla rete dell’illuminazione comunale, occultando abilmente gli allacci abusivi – realizzati, per altro,  con dei fili scoperti – al di sotto della pavimentazione della banchina del Borgo Antico, ponendo così in grave pericolo gli avventori e le altre persone che, ignare della situazione, si trovavano a transitare sul posto. La denuncia all’Autorità Giudiziaria per i responsabili è pertanto scattata, oltre che per l’occupazione abusiva di suolo pubblico e demaniale,anche per furto aggravato di energia elettric

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

Articoli Correlati

Appello "Ambiente Svenduto": stop ai risarcimenti
La Guardia di Finanza sequestra un miliardo di euro. Perquisizioni in tutt' Italia per truffa bonus edilizi. Denunciate 311 società
Baby escort a soli 16 anni. Per Crepet "Quella ragazza è solo una delle tante e noi ci giriamo dall'altra parte"
La "spedizione punitiva" a Iovino: la rissa, i video. Il rapper Fedez è indagato. Ecco cosa è successo a Milano
Sgominato giro di prostituzione minorile in Puglia. Coinvolti anche hotel di lusso e professionisti
Le condizioni del poliziotto accoltellato a Milano sono ancora gravi
Cerca
Archivi
Sondaggio Supermedia gela la sinistra: FdI stacca il Pd, crolla il M5S
Un altro weekend tra sole e pioggia
Chico Forti è in Italia: "Ora voglio abbracciare mia madre". Incontro con Meloni
Appello "Ambiente Svenduto": stop ai risarcimenti
Giornalismo in lutto, è morto Franco Di Mare

Cerca nel sito