E-distribuzione: innovazione e sostenibilità per la città di Brindisi

E-distribuzione: innovazione e sostenibilità per la città di Brindisi

La nuova cabina primaria “Brindisi Industriale 1” realizzata dalla società elettrica migliora la qualità del servizio elettrico e sostiene lo sviluppo delle fonti rinnovabili. Un investimento importante per una nuova cabina primaria di trasformazione dell’energia elettrica al servizio della città che porta innovazione e sostenibilità alla rete Brindisina.

E-distribuzioneE-distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce le reti di distribuzione dell’energia elettrica ha realizzato nella zona industriale di Brindisi una nuova cabina primaria per la distribuzione dell’energia elettrica. La cabina primaria rappresenta uno snodo di fondamentale importanza per la rete elettrica: è infatti collegata alla rete di alta tensione da cui riceve l’energia che viene trasformata e distribuita sul territorio con linee di media e bassa tensione in modo da poter essere utilizzata da cittadini e imprese.

Per la realizzazione dell’opera E-distribuzione ha investito cinque milioni di euro dotando l’impianto di tecnologie innovative e apparecchiature di ultima generazione che consentono di fornire fino a 80 Megawatt di potenza. Dal momento dell’ultimazione dei lavori sono già state collegate al nuovo impianto quattro linee di media tensione, che raggiungono clienti industriali per complessivi 30 Megawatt di potenza prelevata. Entro l’anno saranno ultimati ulteriori cinque collegamenti con la rete esistente di media tensione. Sarà così garantita una migliore qualità del servizio elettrico in tutta l’area industriale di Brindisi.


CdG E distribuzioneQuello di “Brindisi Industriale 1”
è il sedicesimo impianto di questo tipo nella provincia e si affianca alla cabina primaria “Brindisi Industriale 2” che sorge a circa 2 chilometri di distanza e garantisce un’ulteriore fonte di energia per il polo industriale.  La cabina primaria ha un’importanza fondamentale anche sul piano della sostenibilità e nello sviluppo delle fonti rinnovabili. Lo scorso agosto ha infatti permesso l’attivazione di un impianto per la produzione di energia verde da fonte eolica della potenza di 22 Megawatt.

CdG Marino Confindustria BR“La cabina primaria ‘Brindisi Industriale 1’ – sottolinea Luciano Cardin, responsabile Sviluppo Rete Puglia e Basilicata di e-distribuzionepermette di fornire potenze più elevate al territorio, rende disponibile una più rapida ripresa del servizio in caso di eventuali guasti e offre un livello di tensione più stabile. Questo nuovo impianto costituisce un vero e proprio hub dell’energia che produce benefici per tutti i clienti, privati e aziende, che beneficeranno di una qualità del servizio elettrico molto elevata all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità”.

Questo importante investimento – evidenzia Giuseppe Marinò, Presidente di Confindustria Brindisiincide significativamente sulla qualità del servizio elettrico nella zona industriale di Brindisi, risolvendo in modo puntuale problematiche verificatesi in passato. Ciò rappresenta, senza dubbio, un contributo a migliorare i livelli di competitività delle aziende operanti in tale area”.

 

 

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?