Coronavirus, Silvio Berlusconi dona 10 milioni alla Regione Lombardia per l’emergenza CoronaVirus

Coronavirus, Silvio Berlusconi dona 10 milioni alla Regione Lombardia per l’emergenza CoronaVirus

“Camionisti e operatori sanitari sono eroi. Più sostegno agli eroi civili in prima linea e ricompense a chi lavora nella sanità”, dice il leader di Forza Italia. Bertolaso: “Sono i soldi che servivano, grazie presidente”

ROMASilvio Berlusconi ha deciso di mettere a disposizione della Regione Lombardia, attraverso una donazione, la somma di 10 milioni di euro, necessaria per la realizzazione del reparto di 400 posti di terapia intensiva alla fiera di Milano (o per altre emergenze). Lo ha reso noto  una nota di Forza Italia. “Non possiamo, ancora una volta e dal profondo del cuore, non rivolgere un fervido e commosso ringraziamento agli eroi civili degli ospedali”, ha detto Berlusconi comunicando con una telefonata la sua decisione al governatore lombardo Attilio Fontana.

Nella  mattinata l’ex presidente del Consiglio ha postato una dedica sui propri profili social  a quelli che chiama “gli eroi civili“, che andrebbero ringraziati e premiati nella maniera migliore possibile: “Non posso, ancora una volta e dal profondo del cuore, non rivolgere un fervido e commosso ringraziamento agli eroi civili che dagli ospedali alla consegna della spesa sono impegnati in prima linea da Nord a Sud“. Al governo giallorosso è stato chiesto di “prevedere per loro un sostegno molto più elevato come ricompensa per il lavoro straordinario che stanno svolgendo“. L’impegno dei forzisti sarà quello di “premiare e onorare nella misura che meritano il loro quotidiano sacrificio“.

La donazione di Berlusconi si aggiunge alle numerose donazioni che stanno pervenendo a Regione Lombardia. Da privati e imprese, che nella maggior parte dei casi hanno chiesto di rimanere anonimi. Anche Giuseppe Caprotti, figlio del fondatore di Esselunga, ha annunciato la costituzione di un fondo di 10 milioni a sostegno di iniziative terapeutiche in Lombardia contro il coronavirus e per un piano a favore delle categorie più deboli colpite dagli effetti dell’epidemia. L’iniziativa sarà realizzata in coordinamento con la Regione Lombardia ed il Comune di Milano.

Abbiamo avuto offerte dai cinque euro ai 10 milioni”: con queste parole il presidente della Lombardia Fontana ha ringraziato chi in queste ora ha dimostrato la propria solidarietà per affrontare l’emergenza Coronavirus. Nei suoi ringraziamenti, oltre a chi sta lavorando, ha citato la Fondazione Invernizzi, Caprotti, Silvio Berlusconi, Allianz e Sapiocon interventi diretti per la realizzazione dell’ospedale in Fiera“.

Si attende in giornata  il parere di Domenico Arcuri: il commissario di Governo per l’emergenza Coronavirus chiamato a esprimersi sulla fattibilità del progetto che Attilio Fontana ha affidato a Bertolaso. Il governatore della Regione Lombardia ha annunciato recentemente di aver trovato i medici mentre ci sono problemi nel reperire i ventilatori polmonari. Nel frattempo, è in corso a palazzo Lombardia, sede di Regione Lombardia una riunione tecnica tra Fontana, Bertolaso, il vice governatore Fabrizio Sala e i tecnici dello sfaff del nuovo consulente per l’emergenza sanitaria del presidente della Lombardia.

 

 

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?