Coronavirus, medico contagia 10 colleghi dell’ospedale di Castellaneta. Ed Emiliano e Rossi dg dell’ ASL Taranto tacciono…

Coronavirus, medico contagia 10 colleghi dell’ospedale di Castellaneta. Ed Emiliano e Rossi dg dell’ ASL Taranto tacciono…

Adesso tutti i medici ed il personale sanitario, che dovessero risultare positivi al tampone, rischiano di finire in quarantena e lasciare abbandonata a se stesso la struttura ospedaliera di Castellaneta. Il silenzio imbarazzante dell’ Ordine dei Medici e dell’ ASL Taranto. Emiliano sembra essersi eclissato !

ROMA – Nell’ Ospedale San Pio di Castellaneta in provincia di Taranto è scoppiato un focolaio Covid-19 cioè “Corona Virus“. Il fatto di una gravità inaudita è che anche in questo caso (come nella vicenda di Torricella) a causarlo è stato un medico dello stesso ospedale pubblico.

Il medico incosciente, tale Mario Montemurro,  originario di Mottola, ha avvertito i sintomi nella prima settimana di marzo, ma non ha rispettato i protocolli dettati dalle Autorità Sanitarie nazionali per l’emergenza CoronaVirus, ma ha anche infettato altre tre medici e quattro infermieri, risultati tutti positivi, per fortuna tutti con sintomi lievi. Ci sono al momento altre tre casi in corso di valutazione e  54 tamponi sono stati effettuati dai dottori Cetera e Tarasco al personale della struttura sanitaria, ed agli operatori della “Sanità Service” e dei reparti di Endoscopia, Oncologia, Pronto Soccorso e Radiologia . Al momento ci sono ben 4 caposala dell’ ospedale San Pio in malattia nelle rispettive abitazioni.I controlli con il tampone  proseguiranno oggi e domani anche su tutto il personale che ha avuto contatti con i sanitari contagiati.

Sulla base di  una prima ricostruzione il dr. Montemurro dopo aver accusato sintomi avrebbe continuato a svolgere la propria attività per due settimane, lavorando a stretto contatto con il personale medico, amministrativo e parasanitario in servizio presso la struttura sanitaria, ma anche con i pazienti stessi.

Il medico di Mottola nonostante avesse avvertito sintomi  si sarebbe auto-sottoposto a degli esami clinici autonomi, senza passare dal pre-triage allestito con una tenda dell’ Esercito all’esterno della struttura,  e quindi in tal caso violando la Legge . Adesso tutti i medici ed il personale sanitario, che dovessero risultare positivi al tampone, rischiano di finire in quarantena e lasciare abbandonata a se stesso la struttura ospedaliera di Castellaneta. Tutto questo per colpa di un medico, che peraltro ci risulta essere laureato in igiene e medicina preventiva, circostanza che spiega molto bene in che mani viene affidata la salute dei cittadini pugliesi.

Giovanni Gugliotti

A lanciare l’allarme è stato Giovanni Gugliotti, sindaco della cittadina, nonché presidente della Provincia di Taranto,  “Quello che è accaduto è gravissimo, inaudito, inconcepibile. Un medico, che lavora in ospedale, è andato lì, in nosocomio, e invece di passare dal pre-triage come prevedono la procedura e i protocolli, è andato regolarmente al pronto soccorso, come se nulla fosse, e da lì è andato poi nei reparti. Si è permesso il lusso di girare vari reparti e ora abbiamo medici, caposala e impiegati della direzione sanitaria positivi“.

“A Castellaneta fino a qualche giorno fa non avevamo nessun caso . Invitiamo  tutti i cittadini di rispettare le regole , restando a casa.  – ricorda Gugliotti –  E’ semplicemente  assurdo che a causare tutto ciò sia stata la leggerezza di un medico“. Ed ora sta per partire l’inchiesta della Procura di Taranto per gli aspetti penali.

Abbiamo provato a contattare il presidente della Regione Puglia, Emiliano, che è anche assessore della salute, ma sia il suo telefono che quello della sua portavoce, Elena Laterza squillano a vuoto…ci ha risposto invece il direttore generale dell’ ASL Taranto, Rossi per il quale sembrerebbe essere tutto sotto controllo…. Di cosa meravigliarsi quindi se poi accadono questi casi ? I soliti ciarlatani della politica e dilettanti allo sbaraglio !

AGGIORNAMENTO h. 21:00.

ULTIMA ORA: CORONAVIRUS ANCHE A MARTINA FRANCA !

Il Direttore Sanitario del Presidio Ospedaliero Valle d’Itria ha comunicato a Franco Ancona , Sindaco di Martina Franca che dei due tamponi effettuati ieri (19 marzo 2020) uno è risultato negativo e l’altro è POSITIVO. Per il paziente risultato positivo sono state attivate le procedure previste da parte del Dipartimento di Prevenzione della ASL Taranto al fine di individuare i contatti avuti dal paziente nei giorni scorsi.

 

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?