Conferimento del Comando Generale dei Carabinieri alla memoria di Ciro Vitale.

Conferimento del Comando Generale dei Carabinieri alla memoria di Ciro Vitale.

Nel tardo pomeriggio di ieri 29 ottobre, presso la Sala Consiliare del Comune di Grottaglie, si è svolta la cerimonia di conferimento dell’Encomio Solenne, quale prima attestazione di merito, ai familiari del carabiniere Ciro Vitale nativo di Grottaglie che  prestava servizio presso la Stazione di Cameriano di Casalino (NO), purtroppo deceduto in servizio il 12 ottobre 2013, a soli 29 anni.

Vitale la notte del 12 ottobre 2013 stava espletando un servizio di pattuglia in località Vinzaglio, nell’agro novarese. A causa di alcuni chiodi presenti su un tratto di strada provinciale che stavano creando non poche difficoltà agli utenti della strada, il giovane militare era sceso dall’autovettura di servizio e si stava prodigando per soccorrere ed assistere gli automobilisti in difficoltà venendo travolto da un’autovettura condotta da un uomo il cui tasso alcolemico era risultato oltre il limite consentito dalla legge. A causa delle gravi lesioni riportate Ciro Vitale decedeva sul colpo.

Ieri, alla presenza del Comandante della Legione Carabinieri Puglia, Gen. B. Claudio Vincelli; del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Taranto, Col. Daniele Sirimarco; del Sindaco di Grottaglie, Ciro Alabrese, nonché di autorità civili e militari è stato consegnato ai famigliari del giovane carabiniere l’Encomio Solenne tributato dal Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. di Corpo d’Armata Leonardo Gallitelli, quale prima attestazione di merito con la seguente motivazione: “Intervenuto nottetempo lungo una strada provinciale, con eccezionale coraggio, cosciente sprezzo del pericolo ed esemplare altruismo, non esitava, unitamente ad altro militare, a prestare soccorso agli occupanti di alcuni veicoli che, bloccati per la presenza di alcuni chiodi sulla carreggiata, costituivano grave rischio per la circolazione. Nella circostanza veniva travolto da un’automobile, condotta ad altissima velocità da un uomo sotto l’effetto di sostanze alcoliche, perdendo tragicamente la vita. Chiaro esempio di elette virtù civiche e non comune senso del dovere”.

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?