Antitrust UE: “Ilva ancora non ci siamo, fuori il gruppo Marcegaglia”

Antitrust UE: “Ilva ancora non ci siamo, fuori il gruppo Marcegaglia”

Dell’uscita del gruppo Marcegaglia da  AmInvestco Italy  si parla da tempo. A metà dello scorso dicembre 2017 Arcelor Mittal ha firmato un accordo “non vincolante” per l’entrata  della  Cassa Depositi e Prestiti nella società  con  una quota pari al 5,6% per un controvalore di 100 milioni di euro. Un altro 7,5% delle  quote del Gruppo Marcegaglia (che aveva il 15% della società ) andranno  al Gruppo Intesa SanPaolo.

BRUXELLES – Quanto proposto da Bruxelles a AmInvestco Italy, la cordata guidata dal colosso Arcelor Mittal, per dare semaforo verde all’acquisizione dell’ILVA è  sicuramente  non poco . Sono state chieste “dismissioni molto forti un pò su tutto, sulla parte a caldo, sulla parte zincata, sulla parte freddo e sulla parte trasformazione“, ha dichiarato Emma Marcegaglia, commentando l’uscita del suo gruppo dalla cordata, che costituisce una delle richieste principali ricevute da parte dell’Antitrust europea.


Margrethe Vestager

Margrethe Vestager Commissaria alla Concorrenza Ue,  in occasione di una conferenza stampa : “Ancora non ci siamo. Non tutti i nodi sono  sciolti, Tentiamo di fare progressi ogni giorno perché abbiamo una scadenza che si avvicina, ma non abbiamo ancora finito. Dobbiamo ancora vedere come possiamo risolvere” aggiunge, ricordando comunque che la Commissione “fino ad ora ha lavorato a stretto contatto con le parti per arrivarci“.

Emma Marcegaglia

Emma Marcegaglia a margine di un evento di BusinessEurope conversando con i giornalisti ha fatto presente che  i nuovi impegni presentati da Arcelor Mittal-Marcegaglia lo scorso 15 marzo all’Antitrust Ue sull’Ilva,  costituiscono “un pacchetto complessivo molto ampio che mi auguro possa ora andare avanti e chiudere l’operazione” e questo, in linea con l’uscita del gruppo italiano chiesta dalla Commissione Ue, “senza Marcegaglia che  però mantiene quella che per noi era la parte più strategica, il contratto di acquisto di materia prima a lungo termine“.

Dell’uscita del gruppo Marcegaglia da  AmInvestco Italy  si parla da tempo. A metà dello scorso dicembre 2017 Arcelor Mittal ha firmato un accordo “non vincolante” per l’entrata  della  Cassa Depositi e Prestiti nella società  con  una quota pari al 5,6% per un controvalore di 100 milioni di euro. Un altro 7,5% delle  quote del GruppoMarcegaglia (che aveva il 15% della società ) andranno  al Gruppo Intesa SanPaolo. Pertanto  fine dell’operazione le quote di AmInvestcoItaly sarebbero quindi per circa l’85% nelle mani del colosso dell’acciaio Arcelor Mittal, e per il resto da Intesa e Cdp.
La nuova scadenza fissata dall‘Antitrust Ue per autorizzare o meno la cessione dell’ILVA alla newco AmInvestco Italy è stata fissata per il 23 maggio.

 

 

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?