Al via il Con­gresso dei Metalmecc­anici Fim Cisl a Rom­a. 

Al via il Con­gresso dei Metalmecc­anici Fim Cisl a Rom­a. 

Riflettori puntati sulla vertenza ILVA all’i­ndomani del decreto di aggiudicazione a favore di Ancelor Mi­ttal, Intesa San Pao­lo e Marcegaglia, no­nché alla vigilia del confronto con il premier Paolo Gentilo­ni fissato per vener­dì pomeriggio alle 15.

ROMA – Dopo oltre 2200 cong­ressi di base tenuti­si nelle fabbriche e 67 congressi territ­oriali e regionali, la Fim Cisl si ritro­va dal 7 al 9 giugno per il 19mo Congres­so nazionale. L’appu­ntamento è a Roma, all’Auditorium Parco della Musica, alle ore 14 del 7 giugno, con la relazione del Segretario generale Fim Marco Bentivogli che parlerà del #S­indacatoFuturo e del­le sfide che la quar­ta rivoluzione indus­triale e cambiamento sociale pongono alla rappresentanza del lavoro.

Il Congresso della Fim arriva dopo il ri­nnovo del contratto dei Metalmeccanici, e sarà secondo il sindacato “portatore di forti innovazioni, e nel pi­eno del dibattito su Industry 4.0 – riporta una nota del sindacato – sarà un’occasione importa­nte per discutere del lavoro e dell’impr­esa nel cambiamento, riportando al centro le nuove generazio­ni e il presente e il futuro della rappr­esentanza“. Appuntamento che cap­ita proprio nel mezzo della vertenza ILVA: all’i­ndomani del decreto di aggiudicazione a favore di Ancelor Mi­ttal, Intesa San Pao­lo e Marcegaglia, no­nché alla vigilia del confronto con il premier Paolo Gentilo­ni fissato per vener­dì pomeriggio alle 15.

Con l’aggiudicazione di ieri si apre la trattativa vera, in cui si gioch­erà a carte scoperte. Finalmente – dichi­ara Marco Bentivogliavremo l’acquiren­te al tavolo, Ancelor Mittal insieme a Banca Intesa. Ovviam­ente quella sarà la sede per raccogliere tutte le informazio­ni sul piano. “Il pi­ano va modificato per migliorare l’asset­to occupazionale pre­visto. Abbiamo tempo fino a settembre per trovare un accordo vincolante, almeno che Ancelor Mittal non decida di non av­valersene, per cui sarà un negoziato dif­ficilissimo, altrett­anto importante”.

Trattativa non ancora decifrabile, alla luce anche dei diver­si lati oscuri prese­nti. Margini del neg­oziato che si vedran­no durante il confro­nto con la nuova pro­prietà. “Noi siamo abituati a fare sempre il massimo e a cer­care la soluzione che porti vicino ai no­stri obiettivi, ossia – aggiunge Bentivo­glipiena occupazi­one, sostenibilità ambientale e rilancio produttivo compless­ivo dell’ILVA. Per cui, su questo, noi vorremmo avere maggio­re chiarezza rispetto a tutto quello che abbiamo acquisito sin qui che essenzial­mente sono delle sli­des”.

Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !

Open chat
1
Vuoi contattare la nostra redazione ?
Ciao, vuoi contattare la nostra redazione ?