MENU
29 Gennaio 2023 13:29
29 Gennaio 2023 13:29

8 risposte al post di Grillo su Quarto

di Tommaso Ederoclite

Grillo ha appena pubblicato sul suo blog un post dove, in maniera spicciola, svogliata e anche superficiale, cerca di dare risposta al caso Quarto che sta minando le basi politiche del Movimento 5 Stelle.

Ho pensato di rispondere alle sue domande anche io, ma come risponderebbe chiunque, e non dall’alto del suo imbarazzante e poco attendibile modo di metterci una pezza.

1) È vero che un consigliere M5S è stato indagato dalla DDA?
Sì, si chiama De Robbio ed è stato il più votato del Movimento 5 Stelle ed aveva ricattato il suo sindaco perché aveva un attico abusivo. La Capuozzo non ha denunciato

nella foto, De Robbio
nella foto, Giovanni De Robbio

2) È vero che i voti raccolti dall’ex consigliere De Robbio sono stati determinanti per la vittoria a Quarto?
Sì, 840 voti possono essere determinanti per la maggioranza di un Comune come Quarto, dire il contrario significa non capire nemmeno come funziona un sistema elettorale in comuni medio piccoli.

3) È vero che il sindaco ha ceduto alle richieste dell’ex consigliere De Robbio sullo stadio?
Va accertato, ma il sindaco non avendo denunciato si rende anche lei concorrente nel reato.

4) È vero che la camorra condiziona il M5S di Quarto?
In qualunque comune ci sia un consigliere che fa parte di una maggioranza e che influenza scelte politiche, come il nome di un assessore, inevitabilmente condiziona l’intero comune e la stessa amministrazione.

5) Il sindaco non ha mai ceduto alle richieste dell’ex consigliere?
Sulla questione della gestione del campo sportivo di Quarto la faccenda va ancora chiarita, ci sono indagini in corso, ma il sindaco Capuozzo non avendo mai denunciato è soggetto partecipe al reato.

nella foto  Capuozzo
nella foto il sindaco di Quarto Rosa Capuozzo in lacrime

6) È vero che il sindaco di Quarto Rosa Capuozzo è indagata?
Per ora no, ma ci sono ancora da chiarire questioni come l’attico abusivo e il suo ruolo nel ricatto ricevuto e mai denunciato.

7) Perché il sindaco non ha denunciato l’ex consigliere?
Perché era ricattabile per via dell’attico abusivo e temeva forse uno scandalo nazionale sulla sua persona.

8) Il sindaco Capuozzo si è resa disponibile ad essere ascoltata dalla Commissione Antimafia?
E ci mancherebbe altro.

  • opinione tratta dall’ Huffington Post

 

 

TAGS

Sostieni ilcorrieredelgiorno.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra informazione libera ed indipendente e ci consente di continuare a fornire un giornalismo online al servizio dei lettori, senza padroni e padrini. Il tuo contributo è fondamentale per la nostra libertà.

Grazie, Antonello de Gennaro

È possibile sostenere ilcorrieredelgiorno.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT46E0306903248100000007883

Articoli Correlati

Beppe Grillo condannato per diffamazione su un ex parlamentare pugliese del Pd
Governo:"Finora Meloni brava a non pagare dazio"
Il trionfo dell'ipocrisia: Giuseppe Conte in vacanza a Cortina, in hotel da 1000 euro a notte !
Ecco come cambia il M5S sotto la guida di Conte
Governo: "Durerà per intera legislatura"
Ischia: la memoria smarrita di Giuseppe Conte
Archivi
Elezioni Ordine avvocati a Taranto: "tutto in famiglia". Un'elezione falsata (?) dai diversi conflitti di interesse della commissione
Imputati assolti, raddoppiato il fondo rimborso spese legali
Berlusconi dovrà risarcire con 50 mila euro il pm Robledo per averlo diffamato durante il processo Mills. Respinto il ricorso in Cassazione
Ita Airways, il Mef firma con Lufthansa la lettera di intenti
Poste Italiane si conferma leader globale nella lotta al cambiamento climatico

Cerca nel sito